Atletica, Mondiali 2015: dopato anche Yargunkin, Russia cancellata dalla marcia

bandiera-russia-wikipedia.png

La marcia russa aveva disertato in blocco i Mondiali 2015 di atletica a Pechino, per dare un segnale sulla volontà di fare finalmente pulizia dopo i troppi scandali doping degli ultimi anni (clicca qui per saperne di più).

L’unico marciatore al via della 50 km doveva essere Aleksandr Yargunkin: peccato che anch’egli sia stato trovato positivo in un controllo effettuato dalla Rusada, ovvero l’ente anti-doping della nazione dell’Est Europa. Sarebbero state riscontrate tracce di eritropoietina (Epo).

Come sovente accade in questi casi, l’allenatore Konstantin Golubtsov giura sull’innocenza del proprio atleta: “Ho saputo della positività solo ieri sera e sono sotto shock. Non mi capacito come questo possa essere successo. L’atleta, che era a casa, mi ha detto che è innocente… Ora mi piacerebbe che fosse studiata questa situazione e fosse fatta luce su questa vicenda: com’è possibile che per la Wada fosse negativo e per la Rusada positivo?“.

Intanto, ora è davvero ufficiale: la Russia non schiererà nessun elemento nella marcia ai Mondiali di atletica. Cosa succederà in vista delle Olimpiadi di Rio 2016?

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Tag

Lascia un commento

Top