Volley, World League – Tutti i risultati, classifiche finali, qualificate alle Finals, promosse e retrocesse

brasile-volley.jpg

Nel fine settimana si è giocato il sesto e ultimo weekend della World League 2015 di volley maschile. Di seguito tutti i risultati, le classifiche finali, le qualificate alle varie Finali e le retrocesse.

Ricordiamo che da quest’anno la classifica si stila in base al numero di vittorie ottenute, in caso di parità si procede poi all’analisi dei classici punti (3 per il successo netto, 2 per la vittoria al tie-break, 1 per la sconfitta al quinto set), poi al quoziente set e infine al quoziente punti.

 

FINAL SIX (a Rio de Janeiro, 15-19 luglio): Brasile (Paese organizzatore e vincitore Pool A), Serbia (seconda classificata Pool A), USA (vincitore Pool B), Polonia (seconda classificata Pool B), Italia (ripescata come meglio piazzata nella Pool A), vincitrice “Final Four secondo livello”.

FINAL FOUR – SECONDO LIVELLO (a Varna, 11-12 luglio): Bulgaria (Paese organizzatore e vincitore Pool C), Francia (vincitrice Pool D), Belgio (vincitore Pool E), Argentina (ripescata come meglio piazzata nella Pool C).

FINAL FOUR – TERZO LIVELLO (a Bratislava, 4-5 luglio): Trionfo dell’Egitto che in Finale ha sconfitto il Montenegro.

 

RETROCESSA NEL SECONDO LIVELLO – Russia, ultima nella Pool B (1 vittoria, 5 punti). Si salva l’Australia, ultima nella Pool A (2 vittorie, 5 punti).

PROMOSSA NEL PRIMO LIVELLO – La vincitrice della Final Four del secondo livello.

RETROCESSA NEL TERZO LIVELLO – Il Portogallo è la squadra peggiore del secondo livello.

PROMOSSA NEL SECONDO LIVELLO – L’Egitto ha vinto la Final Four del terzo livello.

Da ricordarsi che andrà ricollocata la Germania che quest’anno ha rinunciato alla partecipazione per disputare i Giochi Europei.

 

PRIMO LIVELLO – POOL A:

L’Italia si toglie la soddisfazione di espugnare il Brasile in gara2 ma il successo serve solo per il prestigio. Il ko nel match d’apertura aveva già delineato la classifica del raggruppamento: primo posto per il Brasile, seconda la Serbia, terzi gli azzurri. Tutte e tre le squadre disputeranno la Final Six.

L’Australia, dopo aver sconfitto l’Italia a Jesolo, assaporava la permanenza nel primo livello visto che la Russia aveva perso tutti gli incontri. I Campioni Olimpici sconfiggono l’Iran nell’ultima sfida, ma i volleyroos si replicano nell’ultimo assalto e si salvano clamorosamente!

 

Brasile vs Italia     3-0 (25-20; 26-24; 25-19)

Brasile vs Italia     2-3 (25-21; 27-29; 25-21; 19-25; 19-21)

Australia vs Serbia       1-3 (22-25; 21-25; 31-29; 18-25)

Australia vs Serbia       3-2 (25-22; 22-25; 13-25; 25-21; 15-12)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Brasile 9 12 28 2.062 1.103
2. Serbia 7 12 23 1.363 1.024
3. Italia 6 12 16 0.846 0.979
4. Australia 2 12 5 0.343 0.892

 

PRIMO LIVELLO – POOL B:

Clamoroso! La Russia è retrocessa nel secondo livello. I Campioni Olimpici, reduci da undici sconfitte consecutive, si rialzano nell’ultima sfida e sconfiggono l’Iran. Mettono l’Australia con l’acqua alla gola ma i ragazzi di Santilli vincono e spediscono Muserskiy e compagni in “Serie B”.

Polonia e USA si sono giocati il primo posto nel raggruppamento nella decisiva gara2 dopo che i Campioni del Mondo aveva vinto il match d’apertura. I detentori del trofeo volano agevolmente sul 2-0 e poi chiudono presentandosi al meglio a Rio dove difenderanno il titolo conquistato a Firenze.

 

Iran vs Russia      3-0 (25-21; 25-21; 25-21)

Iran vs Russia      1-3 (23-25; 25-19; 18-25; 21-25)

Polonia vs USA       3-2 (19-25; 25-22; 21-25; 25-20; 15-12)

Polonia vs USA       1-3 (20-25; 21-25; 25-22; 23-25)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. USA 9 12 27 1.705 1.079
2. Polonia 8 12 22 1.304 1.036
3. Iran 6 12 18 1.190 1.009
4. Russia 1 12 5 0.323 0.879

 

SECONDO LIVELLO – POOL C:

Argentina con l’acqua alla gola. Gli uomini di Velasco devono vincere almeno una partita in Bulgaria per qualificarsi alla Final Four del secondo livello. L’Albiceleste perde gara1 e nel replay gioca per il dentro o fuori. Conte e compagni non sprecheranno l’occasione e accedono agli atti conclusivi eliminando così il Canada che sperava in un doppio passo falso dei sudamericani. Gli uomini della Foglia d’Acero ha fatto più punti di tutto il girone ma hanno vinto meno partite: il nuovo regolamento li esclude! La Bulgaria, che ospiterà la Final Four, ha vinto il raggruppamento.

 

Bulgaria vs Argentina        3-0 (27-25; 25-20; 25-22)

Bulgaria vs Argentina        1-3 (19-25; 26-24; 17-25; 18-25)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Bulgaria 8 12 21 1.285 0.993
2. Argentina 7 12 21 1.238 1.089
3. Canada 6 12 23 1.380 1.021
4. Cuba 3 12 7 0.406 0.900

 

SECONDO LIVELLO – POOL D:

Francia da record! Dodici vittorie consecutive, conclude imbattuta la debole Pool D lasciando sul piatto solo un punto (perso contro il Giappone) e cinque set. I transalpini, quarti agli ultimi Mondiali, demoliscono anche la Corea del Sud e volano alla Final Four del secondo livello: devono riscattare il clamoroso scivolone dello scorso anno (persa la Finale contro l’Australia) per guadagnare la Final Six del torneo e una meritata promozione nel primo livello. Il Giappone blinda invece la seconda posizione nel raggruppamento.

 

Francia vs Corea del Sud      3-0 (26-24; 25-18; 25-21)

Francia vs Corea del Sud      3-1 (23-25; 25-23; 25-18; 25-15)

Repubblica Ceca vs Giappone      0-3 (21-25; 21-25; 23-25)

Repubblica Ceca vs Giappone      3-0 (25-19; 30-28; 25-13)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Francia 12 12 35 7.200 1.238
2. Giappone 5 12 17 0.826 0.966
3. Rep. Ceca 5 12 12 0.642 0.921
4. Corea del Sud 2 12 8 0.451 0.923

 

SECONDO LIVELLO – POOL E:

In gara1 l’Olanda ha ben quattro match point per sconfiggere il Belgio e giocarsi la qualificazione alla Final Four nella decisiva gara2. I fiamminghi, però, reagiscono e annullano il vantaggio della nobile decaduta che crolla al termine di un infinito quarto set (33-31) e di un palpitante tie-break. I Red Dragons, per il secondo anno consecutivo, accedono all’atto conclusivo che mette in palio la promozione nel primo livello e la partecipazione alla Final Six del torneo.

Il Portogallo è la peggior squadra del secondo livello: arriva la retrocessione in Serie C.

 

Belgio vs Paesi Bassi      3-2 (22-25; 25-20; 23-25; 33-31; 16-14)

Belgio vs Paesi Bassi      0-3 (23-25; 22-25; 17-25)

Portogallo vs Finlandia     2-3 (17-25; 25-22; 17-25; 26-24; 13-15)

Portogallo vs Finlandia     1-3 (18-25; 20-25; 25-18; 23-25)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Belgio 10 12 27 1.882 1.123
2. Paesi Bassi 9 12 26 1.823 1.076
3. Finlandia 4 12 14 0.750 0.932
4. Portogallo 1 12 5 0.371 0.888

 

TERZO LIVELLO – FINAL FOUR (a Bratislava, Slovacchia):

L’Egitto raccoglie uno dei migliori risultati al di fuori del suo continente. I Faraoni vincono la Finale del terzo livello sconfiggendo in Finale la novità Montenegro ed eliminando in semifinale i padroni di casa della Slovacchia. Promozione nel secondo livello!

 

SEMIFINALI:

Montenegro vs Cina     3-1 (25-21; 25-21; 22-25; 25-15)

Egitto vs Slovacchia      3-1 (25-23; 22-25; 27-25; 25-23)

FINALE TERZO POSTO:

Slovacchia vs Cina      3-1 (17-25; 26-28; 25-20; 29-27; 15-13)

FINALE PRIMO POSTO:

Egitto vs Montenegro     3-2 (25-20; 21-25; 25-23; 23-25; 15-9)

Lascia un commento

Top