Volley, Grand Prix – L’Italia si rivoluziona, ci prova ma la Cina ci manda ko

TeamItalymakeacirclebeforethematch.jpg

L’Italia rivoluziona il suo sestetto iniziale ma viene sconfitta dalla Cina per 3-1 (25-21; 20-25; 25-16; 25-19) nel secondo incontro del secondo weekend di Grand Prix. La nostra Nazionale perde così il secondo match del torneo dopo essere caduta per mano degli USA: le Campionesse e le vicecampionesse del Mondo ci hanno fatto male.

La qualificazione alla Final Six è tutt’altro che impossibile: domani si chiuderà il weekend di Saitama contro la Repubblica Dominicana, poi trasferimento a Catania per gli ultimi tre incontri.

Dopo la prestazione convincente contro il Giappone, Marco Bonitta decide di rivedere le giocatrici in campo, per sperimentare ulteriormente e valutare il maggior numero possibile di ragazze. Ecco così che Valentina Diouf ritrova il suo posto da titolare, Lucia Bosetti viene lasciata in panca e il suo posto viene preso dalla sorella Caterina, out Chirichella al centro per comporre la coppia Arrighetti/Guiggi. Per il resto Malinov in cabina di regia, Tirozzi è l’altra banda, De Gennaro il libero.

 

Le azzurre giocano una buona partita ma si affossano da sole (25 errori!), vengono superate a muro (12 a 8). Non bastano delle belle serie al servizio perché la Cina in formazione tipo è sempre più arrembante e incisiva, capaci di pigiare sull’acceleratore quando ne ha voglia. Solo nel secondo set le ragazze di Bonitta riescono a imporsi grazie a un’eccellente gioco offensivo.

Diouf assoluta protagonista con 25 punti, Caterina Bosetti mirabile dai 9 metri sia nel primo che nel quarto set (cinque aces, 14 punti totali).

Tag

Lascia un commento

Top