Triathlon: gli azzurri pronti per la preolimpica di Rio, al rientro anche Alice Betto

20140531_194724_21.jpg

Si disputerà nel weekend, in particolare domenica 2 agosto a Rio de Janeiro per il Test Event preolimpico, per quanto riguarda il triathlon. Gli atleti azzurri ed i migliori atleti della disciplina, potranno così testare il percorso che l’anno prossimo ospiterà la 31^ edizione dei Giochi Olimpici.

Il programma orario prende domenica 2 agosto alle 9.00 (14 italiane) con la prova femminile; alle ore 12.30 (17.30 italiane) sarà la volta di quella maschile. La partenza del nuoto sarà sulla spiaggia di Copacabana e prevede un unico giro da 1500m. A seguire il percorso di 41, 600 km in bici si svilupperà partendo dall’Atlantica Avenue salendo verso la Prof.Gastao Bahiana Street: particolare attenzione sarà rivolta alle caratteristiche di questo percorso che prevede 8 giri, ciascuno dei quali con 3 salite impegnative, il cui totale dislivello alla fine della frazione sarà più di 1000 metri.
Rientrati sull’Atlantica Avenue, per la frazione dei 10km a corsa, gli atleti realizzeranno 4 giri sul lungomare.

Per la World Olympic qualification, l’ITU ha attribuito 3 pass olimpici per gli atleti che centreranno i podi sia al maschile che femminile: la ‘carta olimpica’ sarà data alla nazione e non sarà nominale. Ulteriore valore aggiunto di queste gare, relativamente al lungo percorso di qualificazione, è che sarà attribuito il massimo punteggio previsto, ossia come quello della singola gara di Grand Final della World Triathlon Series, pur non portando punti a quest’ultimo specifico rank di WTS.

In campo femminile, saranno presenti le 3 statunitensi e leader del ranking mondiale, capitanate da Gwen Jorgensen reduce dall’11^ vittoria in WTS ad Amburgo e con Sarah True e Katie Zaferes; al loro fianco non da meno le atlete schierate dalla Gran Bretagna ossia Vicky Holland e Non Stanford; da tenere d’occhio anche Lisa Norden (SWE) e Andrea Hewitt (NZL). Assente la campionessa olimpica 2012, già campionessa europea e vincitrice a Baku, quindi nominalmente qualificata a Rio 2016, la svizzera Nicola Spirig.

Tra gli uomini, saranno presenti quasi tutti i big: il campione olimpico 2012, ossia il britannico Alistair Brownlee se la dovrà vedere con i leaders del rank di world triathlon series, i campioni spagnoli, con l’argento olimpico a Londra e n.1° del rank Javier Gomez Noya, Mario Mola e Fernando Alarza; insieme a loro, si segnalano tra i favoriti l’atleta del sudafrica Richard Murray, i veloci francesi Hauss, Luis, Le Corre ed il giovane talento Coninx. Unico assente per infortunio il più giovane dei Brownlee, Jonathan Brownlee.

Il Direttore Tecnico Mario Miglio guiderà la delegazione italiana, ha convocato i seguenti atleti:

Fabian Alessandro C.S. Carabinieri
Uccellari Davide G.S. Fiamme Azzurre
Facchinetti Luca Triathlon Team Ravenna
Mazzetti Annamaria G.S. Fiamme Oro
Betto Alice G.S. Fiamme Oro

Facchinetti e Betto sono reduci da infortuni alla caviglia, in particolare per la Betto sarà l’esordio stagionale per cui non è previsto che concluda la prova, ma può comunque testarsi sul percorso olimpico. Fabian e Uccellari hanno superato i problemi fisici accusati nelle precedenti settimane e sono desiderosi di esprimersi a massimi livelli. In gran forma dopo gli Europei e la WTS di Amburgo Anna Maria Mazzetti, che sarà la punta della spedizione azzurra.

Fonte e foto: FITRI

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Triathlon Italia”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

 

Lascia un commento

Top