Tour de France 2015: Vuillermoz trionfa sul Mur de Bretagne. Nibali staccato

11329740_638641969603580_90733201289042887_n1.jpg

Arrivano le prime salite nel secondo week-end dedicato al Tour de France 2015: sul Mur de Bretagne, strappo breve ma duro, posto alla fine dell’ottava tappa, a trionfare è il francese Alexis Vuillermoz (AG2R). Piazzati uomini da classiche come Valverde e Martin, ma la vera delusione è Vincenzo Nibali che perde contatto dal gruppo dei migliori.

Solito copione dalla partenza: quattro uomini scattano e il gruppo lascia fare. A prendere la testa sono Bartosz Huzarski (Bora-Argon 18), Sylvain Chavanel (IAM Cycling), Romain Sicard (Europcar) e Pierre-Luc Périchon (Bretagne-Séché Environnement). Il gruppo tirato da Lotto Soudal e Sky però ha tenuto sempre in vista i fuggitivi, distanziati al massimo di 4′. Dopo molti chilometri di corsa stabile, lo scenario è cambiato dal traguardo volante posto ai -80 km dal traguardo: dopo lo sprint vinto da Greipel nel gruppo, sono partiti al contrattacco Lars Bak (Lotto Soudal) e Michael Golas (Etixx-Quick Step) che hanno ripreso e staccato tutti i fuggitivi della prima ora, a parte un mai domo Huzarski. I tre si sono tenuti sul minuto di vantaggio sul plotone Maglia Gialla guidato dalla Garmin Cannondale: appena si sono scatenate le micce per prendere in testa la salita finale il gruppo non ha avuto problemi a raggiungere gli attaccanti. Molti gli scatti approcciato il muro finale: ci prova subito Alexis Vuillermoz (AG2R) che viene raggiunto da un Froome scatenato in Maglia Gialla. Il francese non si dà per vinto e riparte dopo lo striscione dell’ultimo chilometro: questa volta non lo segue nessuno e vola in solitaria sul traguardo. Alle sue spalle un buon Daniel Martin (Garmin Gannondale) e Alejandro Valverde (Movistar). Staccato Vincenzo Nibali che ha deluso moltissimo, perdendo contatto all’ultimo chilometro.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Pagina FB Vuillermoz

Lascia un commento

Top