Tour de France 2015, Vincenzo Nibali: “Il ciclismo è così, ora riposo. Poi la Vuelta”

Vincenzo-Nibali-1-Tre-Valli-2014-©-Gianluca-Santo.jpg.png

E’ un Vincenzo Nibali comprensibilmente rammaricato dopo la sfortunata ascesa all’Alpe d’Huez, iniziata con una foratura che ha compromesso inevitabilmente tutta la sua 20esima tappa del Tour de France 2015 e la rincorsa al podio. “Il ciclismo è così, non ci si può far niente. Ho cercato di fare una bella rimonta, sono arrivato vicino alla maglia gialla, però poi era veramente difficile riuscire ad agganciare quel gruppo e sono rimasto lì. C’era anche Contador con me e abbiamo fatto un buon ritmo – spiega lo Squalo –, però per me riuscire ad agganciarli dopo lo sforzo tremendo che ho fatto ad inizio salita era veramente difficile.

I prossimi progetti? Penso che staccherò una settimana. Sono contento di abbracciare la mia famiglia domani, non c’è cosa più bella. Prenderò un po’ di respiro e poi probabilmente sarò alla Vuelta“.

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@oasport.it

Dichiarazioni da TuttoBiciWeb

Lascia un commento

Top