Tour de France 2015: Pinot sfrutta il vento, Nibali davanti a Froome. La situazione dei big

Vincenzo-Nibali-Tre-Valli-2014-©-Gianluca-Santo.png

Con Rohan Dennis in maglia gialla, ma difficilmente a contendersi un posto tra i migliori 10 a fine Tour de France, sono olandesi, francesi e italiani a festeggiare dopo la prima frazione dell’edizione numero 102 della Grande Boucle.

Larghi sorrisi in casa Lotto-NL Jumbo, che ha piazzato due atleti ad una trentina di secondi da Dennis: si tratta di Wilco Kerldermann e Robert Gesink, che hanno offerto ottime sensazioni in questa prima cronometro sfruttando anche le condizioni favorevoli di essere partiti tra i primi. I due non hanno guadagnato molto terreno sui diretti avversari, ma trovarsi davanti dà morale specialmente dopo una tappa sulla carta non favorevole alle loro caratteristiche. Tra gli olandesi, nelle posizioni che contano (virtualmente) anche Bauke Mollema. Molto bene anche Thibaut Pinot (FDJ), a sua volta partito tra i primi e con un ritardo di 41” da Dennis è il migliore di coloro che puntano seriamente alla vittoria finale.

Vincenzo Nibali è stato il migliore dei big 4 e ha pagato 43” dalla prima posizione, ma ha guadagnato su tutti gli avversari più accreditati della vigilia. Chris Froome (Team Sky), che teoricamente era il più adatto, ha perso 7” dall’azzurro, mentre Alberto Contador ne paga 15: niente di rilevante, ma una buona iniezione di fiducia per il corridore dell’Astana. Chiude questa classifica Nairo Quintana, che nonostante abbia sfruttato condizioni di vento migliori ha pagato oltre 1′ da Dennis e 18”.

In fondo, si sa: chi ben comincia….

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Tag

Lascia un commento

Top