Tour de France 2015, Nibali poco protetto dall’Astana? Slongo (ds): “Nessun problema, oggi…”

Vincenzo-Nibali-1-Tre-Valli-2014-©-Gianluca-Santo.jpg.png

Tra Vincenzo Nibali e l’Astana il rapporto non sembra essere dei più idilliaci in questa prima settimana del Tour de France 2015. Nessuna frattura evidente, sia chiaro, ma la sensazione di una squadra non completamente vicina al proprio capitano è emersa anche oggi nella tappa da Arras ad Amiens, quando lo Squalo troppo spesso non ha avuto la stessa protezione di cui hanno goduto i vari Froome, Quintana e Contador. E Nibali, subito dopo il traguardo, ha fatto ben poco per nascondere un certo nervosismo ai microfoni Rai, liquidati in maniera fin troppo celere.

Ad offrire una chiave di lettura solo apparentemente più tranquilla della tattica odierna dell’Astana ci ha provato Paolo Slongo, direttore sportivo del team kazako. “Secondo me la squadra ha lavorato bene oggi – ha dichiarato sempre alla Rai – Gli ultimi 15km erano controvento e visto che il gruppo era dimezzato si stava meglio forse al centro. Si rischia un po’ di più, ma questo non vuol dire che sia stato isolato dai suoi compagni. Ho dato ai ragazzi le indicazioni sui tratti più pericolosi per il vento e lì la squadra c’era, poi nel finale si saranno rilassati ma non vedo un grande problema. Stando nel centro nel finale probabilmente hanno risparmiato, d’altronde bisogna pensare anche alle prossime tappe, soprattutto alla cronosquadre”.

Twitter: @panstweet

daniele.pansardi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top