Tour de France 2015, le pagelle: Plaza trova l’attimo giusto, ecco Nibali!

Schermata-2015-07-20-alle-18.02.44.png

Il Tour de France 2015, 102esima edizione della celebre corsa a tappe francese, si affaccia sul secondo e ultimo giorno di riposo. Nella tappa di Gap, con il Col de Manse ultimo giudice, è stata la fuga a giocarsi le prime posizioni, ma nonostante questo anche tra i big ci sono stati attacchi e piccoli cambiamenti in classifica generale. Le pagelle.

PLAZA MOLINA Ruben, voto 9,5: nel tutti contro Sagan che si è sviluppato tra gli uomini in fuga, è lui che coglie il momento giusto per liberarsi dell’ingombrante compagnia dello slovacco per involarsi da solo verso il traguardo. Vittoria importante anche per la Lampre-Merida, orfana di Rui Costa, capitano designato all’inizio della corsa.

SAGAN Peter, voto 9: fare meglio, con oltre 20 compagni di fuga che remano contro, è impossibile. Gli scappa Plaza, ma si può capire. Ennesimo piazzamento e ennesima tappa da protagonista. Anche se non dovesse riuscire a cogliere quest’agognato successo, il suo Tour è di quelli da ricordare.

PANTANO Jarlinson, voto 7:  il colombiano, che negli scorsi anni correva proprio col Team Colombia, è sempre più protagonista in questa parte di Tour. E il terzo posto di oggi lo dimostra.

GESCHKE Simon, voto 7: il corridore è solido e dopo una prima parte di stagione difficile sta dimostrando il proprio livello.

NIBALI Vincenzo, voto 7,5: con la fuga ormai lontana, non si esime dall’attaccare in salita. Nessuno riesce a seguire l’azzurro, che sembra finalmente aver trovato il giusto colpo di pedale e la giusta condizione per affrontare al meglio le Alpi. E proprio la catena montuosa che separa Francia e Italia potrebbero essere il palcoscenico quantomeno per una sua vittoria di tappa.

FROOME Chris, voto 6,5: controlla la corsa. Anche se il team Sky non sembra più inattaccabile come ad inizio e Tour. Resta in giallo con margine.

BARGUIL Warren, voto 5: pericolo pubblico in discesa, rischia di combinarla grossa tamponando Thomas e spedendolo in un fosso. Fortunatamente il britannico si è rialzato senza particolari problemi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Lascia un commento

Top