Tour de France 2015: le pagelle della prima tappa. Dennis in giallo, molto bene Nibali

CJFQfhCWoAAbDKd1-e1436026132715.jpg

Partito, con una cronometro di 13 chilometri nei pressi di Utrecht (Olanda), il Tour de France 2015. Ad imporsi è stato, non con poca sorpresa, l’australiano Rohan Dennis, che ha conquistato così anche la prima Maglia Gialla. Dietro di lui i migliori specialisti al mondo. Tra gli uomini di classifica esultano Pinot e Nibali. Di seguito le pagelle di questa prima frazione.

Rohan Dennis, voto 9: il vento gioca a suo favore. Parte tra i primi e stampa il suo tempone (media impressionante oltre i 55 km/h, la migliore di sempre corsa in una cronometro al Tour). Gioisce sulla poltroncina del leader a vedere tutti i suoi rivali assestarsi alle spalle. Maglia Gialla comunque meritata, un corridore molto in crescita, del quale non si conoscono ancora tutti i margini.

Tony Martin, voto 7,5: il secondo posto sicuramente non soddisfa il cronoman tedesco, ma contro il Dennis odierno (e il vento che è salito sul finale) si poteva fare poco. Alla fine sono solo cinque i secondi a dividerlo dal vincitore. Ci proverà sicuramente a conquistare un successo in questo Tour.

Fabian Cancellara, voto 7,5: non è più dominante come una volta e si vede. Ma la grinta resta la stessa: buonissima la sua terza piazza in quello che (viste le parole della vigilia) potrebbe essere il suo ultimo Tour. Ci aspettiamo un colpo nella tappa con il pavé dalla Locomotiva di Berna.

Tom Dumoulin, voto 7: quarto posto ad 8” di ritardo. Dopo quella nel campionato nazionale a cronometro, la seconda delusione consecutiva nel giro di otto giorni. Partiva da favorito (o quasi) vista la prova in casa, invece non riesce a mettere in strada le sue doti.

Jos Van Emden, voto 7,5: l’olandese del Team Lotto Jumbo è una delle sorprese di questa cronometro iniziale. E’ tra i primi a partire e stampa subito un tempone: alla fine chiuderà quinto, assolutamente niente male.

Adriano Malori, voto 6: una gara senza infamie e senza lode. Il campione nazionale a cronometro si sarebbe aspettato tutta un’altra prova: l’ottavo posto a 29” di ritardo non può assolutamente accontentarlo.

Wilco Kelderman, voto 7: non conosciamo la sua condizione in salita, però si presenta alla grande a questo Tour con una strepitosa cronometro chiusa nella top-10. Lo aspettiamo sulle prime montagne.

Tibot Pinot, voto 7: sfrutta il momento giusto per partire, quando non c’è ancora il vento, e fa segnare il miglior crono tra i favoriti della vigilia. Chi ben comincia…

Vincenzo Nibali, voto 7: difficile aspettarsi una partenza migliore dal vincitore uscente. Guadagna su tutti gli uomini di classifica, perdendo soltanto 2” da Pinot, partito molto prima (quando il vento era ancora calmo). Lo Squalo c’è, lo aspettiamo nelle prossime giornate.

Christopher Froome, voto 5,5: uno dei più delusi da questa prova. Non guadagna quasi nulla su Quintana e Contador e perde addirittura da Nibali e Pinot. Prova quasi da dimenticare.

Alberto Contador e Nairo Quintana, voto 6: sufficienti, niente più.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Tour de France

Lascia un commento

Top