Tour de France 2015: le pagelle della nona tappa. BMC e Sky a braccetto, non benissimo l’Astana

BMC_Racing_Team-Thomas-Ducroquet-CC-BY-SA-3.0.jpg

Una cronometro a squadre insolita al Tour de France 2015 quella svoltasi alla seconda domenica di gara, partita da Vannes e arrivata a Plumelec. Restano più o meno invariati i distacchi tra i big che con le proprie compagini sono riusciti a gestire i 28 chilometri non del tutto pianeggianti. Vittoria per la BMC per un solo secondo sul Team Sky della Maglia Gialla. Andiamo a vedere le pagelle di questa nona frazione.

BMC, voto 9: è la migliore squadra di questa prima settimana (e oltre) del Tour. Arriva un meritato successo a confermarlo. Sempre davanti nel gruppo per non far perdere nulla al proprio capitano Tejay Van Garderen, oggi sfrutta i numerosi passisti a disposizione per conquistare un’ottima vittoria parziale. La aspettiamo sulle montagne.

Team Sky, voto 8: fa la cronometro a braccetto con i sopracitati statunitensi, visto che ad ogni intertempo sono più o meno assieme. Deve ringraziare moltissimo il capitano Chris Froome per le sue trenate, ma alla fine sono proprio quelle che (molto probabilmente) fanno mancare il successo ai britannici. Sul finale la Maglia Gialla aumenta il ritmo, ma negli ultimi 200 metri è costretto a rallentare per non far sfilacciare il gruppetto Sky che viene beffato per solo un secondo all’arrivo.

Movistar, voto 8: compagine davvero ben attrezzata per questo tipo di prove. Malori, Castroviejo e Dowsett, tutti campioni nazionali contro il tempo, guidano il capitano Nairo Quintana ad un gran tempo. Ora è arrivato il momento del colombiano: da martedì non potrà più nascondersi.

Saxo Tinkoff, voto 7: la squadra di Alberto Contador si difende soprattutto in pianura, salvo perdere poi qualche secondo di troppo sulla parte finale in costante ascesa. I 28” di ritardo sono nulla in confronto alle salite che mancano da qui a Parigi.

Astana, voto 6: la squadra kazaka, sulla carta attrezzatissima per una specialità simile, si disunisce nella prima parte e non riesce a fare la differenza sul finale. Un quinto posto a 35” di distacco non è molto per la squadra di Nibali, però ci si aspettava sempre di più.

Lampre Merida, voto 7: ottima la prova dell’unica compagine italiana impegnata al Tour. Ottavo posto, a meno di un minuto dalle migliori.

FDJ e AG2R, voto 5: le due squadre su cui facevano affidamento i padroni di casa francesi, deludono e non poco chiudendo ad oltre un minuto dai migliori team. Pinot e Bardet sono lontanissimi in classifica.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Thomas Ducroquet CC-BY-SA 3.0

Lascia un commento

Top