Tour de France 2015: le pagelle della 19ma tappa. Il morso dello Squalo, Nibali in trionfo

CKiWs3FWcAAFK6u-e1437735856399.jpg

Diciannovesima tappa al Tour de France 2015, finalmente arrivano gioie in casa azzurra: Vincenzo Nibali trionfa a La Toussuire e guadagna posizioni in classifica generale. Un tappone alpino gestito davvero al meglio dal campione italiano che è riuscito a distribuire al meglio le energie, conquistando il successo. Andiamo a vedere le pagelle di questa 19ma frazione.

Vincenzo Nibali, voto 10 e lode: la tappa perfetta. Dopo le prime due settimane, passate in una netta crisi fisica e psicologica, lo Squalo è riuscito a mordere sulle Alpi. Fantastica l’impresa del campione italiano che attacca ad oltre 50 chilometri dall’arrivo in solitaria sulla Croix de Fer, raggiunge Rolland, lo stacca sull’arrivo in salita e gestisce al meglio il vantaggio guadagnato sugli altri uomini di classifica. Si prende una rivincita importante e riesce a risalire anche in classifica generale: ora il podio non è poi così lontano. Inchiniamoci a questo campione che tiene alto l’onore del ciclismo italiano.

Nairo Quintana, voto 7: apparentemente bassa la valutazione per un corridore del suo calibro, vista anche l’impresa di riuscire a staccare un Froome apparso fino ad oggi imbattibile. Manca però il coraggio: è dall’inizio del Tour che si limita a scattare negli ultimi chilometri, senza provare mai a rischiare quel qualcosa in più per provare a ribaltare la classifica. Il secondo posto è in tasca: vedremo domani se proverà a conquistare il successo.

Chris Froome, voto 7: se quando va in crisi arriva terzo nella tappa, non perdendo quasi nulla dal primo rivale in classifica, allora il trofeo può essere assegnato anche in anticipo. La pedalata non è quella dei giorni migliori, ma si difende alla grande e alla fine non si fa distanziare di molto da Nairo Quintana. Domani l’ultima difficoltà.

Alberto Contador e Alejandro Valverde, voto 5: la coppia spagnola soffre molto l’attacco di Nairo Quintana e chiude a più di un minuto dai top-2 della classifica. Si complica la lotto per il podio per gli iberici: Nibali incombe e domani dovranno riuscire a contrastarlo.

Pierre Rolland e Romain Bardet, voto 7,5: i due francesi si fanno vedere nel tappone alpino della Grand Boucle. Il primo va in fuga sin dal mattino e tenta di fare il colpaccio sul traguardo dove aveva trionfato tre anni fa, mancando però di poco l’impresa (consolazione il numero rosso di più combattivo). Il giovane scalatore dell’AG2R, vincitore di tappa ieri, va spesso e volentieri all’attacco e conquista la Maglia a Pois che dovrà difendere domani dagli attacchi di Froome e Rodriguez.

Michele Scarponi, voto 8: prestazione monstre per il marchigiano che assieme a tutta l’Astana si impegna al massimo per rendere possibile l’impresa del proprio capitano.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: Twitter Team Sky

Lascia un commento

Top