Tour de France 2015: Froome senza Maglia Gialla per rispetto di Martin

Froome-Team-Sky-FB.jpg

Ha ottenuto la Maglia Gialla pur essendo il secondo in classifica – a causa della caduta e dell’infortunio del leader Tony Martin – ma oggi Chris Froome non indosserà il simbolo di padrone della Grande Boucle per rispetto nei confronti del campione tedesco.

Lo ha annunciato proprio il ciclista del Team Sky via Twitter. “Per quelli che se lo chiedono – dice -, non vestirò di giallo oggi! In bocca al lupo a Tony Martin e auguri di pronta guarigione“. Senza dubbio un bel gesto. La tappa odierna, da Livarot a Fougères, è adatta ai velocisti.

 

Era già successo che l’avente diritto a vestire la maglia gialla decidesse coscientemente di non vestire il simbolo nel primato.

Nel 1950 lo svizzero Ferdi Kuebler indossò la casacca rossocrociata in appoggio a Fiorenzo Magni: l’italiano era leader della corsa ma abbandonò la Grande Boucle per protesta contro delle minacce subite da degli spettatori.

Nel 1971 fu addirittura Eddy Merckx a rifiutare la maglia più ambita del Mondo. Il Cannibale ebbe il dono il canarino da Luis Ocana che il giorno prima era caduto sul Col de Mente.

Ancora per rispetto dell’avversario, ancora per infortunio. Joop Zoetemelk nel 1980 ne aveva diritto dopo il crac al ginocchio di Bernard Hinault.

Nel 2005 Lance Armstrong la rifiutò dopo la caduta di David Zabriskie ma quella volta fu costretto a indossarla.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Team Sky

Tag

Lascia un commento

Top