Tour de France 2015, DIRETTA LIVE Digne-Pra Luop: battaglia sulle Alpi

Alpi-Tour-de-France-Pagina-FB-Tour-Papon-Bernard.jpg

E’ il tappone che può riaprire il Tour de France 2015. O chiuderlo definitivamente. 5 GPM sulle Alpi ed un finale infuocato. La penultima ascesa, il Col d’Allos, sembra il trampolino di lancio ideale per attaccare e, magari, isolare Chris Froome. La successiva discesa è la più tecnica ed impegnativa di tutta la Grande Boucle. Nel finale, poi, ultima salita di 6 km al 6% di pendenza media, con punte dell’8%. Insomma, c’è il terreno per creare distacchi davvero importanti. Una giornata negativa potrebbe costare manciate di minuti. E’ il giorno della verità. Sulle Alpi sarà battaglia. Seguitela insieme a noi con la DIRETTA LIVE di OA. Buon divertimento!

LA TAPPA DI OGGI LA CLASSIFICA GENERALE – FROOME E’ DAVVERO ATTACCABILE?

Clicca F5 per aggiornare la pagina

17.16: due minuti persi per lo spagnolo a causa della caduta.

17.14: ora bisognerà vedere il ritardo di Contador.

17.12: partono Quintana e Froome. Dietro di loro Nibali e Valverde, comunque non lontanissimi.

17.09: scatta Quintana! Alle sue spalle Froome e Nibali!

17.05: grande impresa per Geschke che si aggiudica la tappa. Secondo posto per Andrew Talansky.

17.02: la Movistar tira il gruppo di Nairo Quintana, Vincenzo Nibali e Chris Froome. Quasi 2′ il ritardo di Alberto Contador.

16.59: inizia la salita finale per il gruppetto Maglia Gialla.

16.55: si avvicina alla vittoria Geschke. Talansky alle sue spalle.

16.52: attacca Valverde in discesa. Froome risponde comunque alla grande.

16.51: inizia l’ultima salita Geschke. Difficile che lo vadano a riprendere.

16.49: Nibali in testa ad un gruppetto di quattro. Alle sue spalle Froome, Quintana e Valverde.

16.47: caduto in discesa Alberto Contador! Sagan e Rogers lo aiutano. Molto tempo perso per lo spagnolo.

16.46: Pinot in crisi in discesa. Lo passano Uran e Talansky.

16.44: ancora Nibaliiiiiii! Prova in discesa lo Squalo!

16.42: ripreso Porte che si mette in testa a fare l’andatura.

16.41: scatta Quintana, si riporta su di lui Chris Froome.

16.40: si sposta Scarponi e parte Vincenzo Nibali. Lo seguono Froome, Quintana, Valverde e Contador.

16.39: brutta caduta in discesa per Thibaut Pinot, lontano Geschke.

16.38: sono rimasti in otto nel gruppo Maglia Gialla.

16.35: si staccano Bardet, Mollema e Rolland. Ora tira Scarponi, pochissimi rimasti in gruppo.

16.34: in vetta Geschke. Un minuto il ritardo di Pinot. Ora la discesa.

16.31: molto probabilmente si muoverà lo Squalo che proverà a fare la differenza nell’ultimo tratto di salita per poi aumentare in discesa.

16.30: si muove l’Astana! Fulgsang e Scarponi in testa al gruppo davanti a Nibali.

16.28: grande azione di Pinot che si porta da solo all’inseguimento di Geschke.

16.25: si muovono Pinot e Frank. 1’40” il ritardo da Geschke.

16.23: passo regolare per Geschke, che resta al comando in solitaria. Si comincia a spezzare il gruppo Maglia Gialla.

16.21: si piazza la Trek in testa al gruppo Maglia Gialla.

16.16: si muovono tutti i contrattaccanti. Sempre sul minuto il vantaggio di Geschke. Da fare attenzione a Frank della IAM, visto il ritardo di 11′ da Froome.

16.13: si ritira anche il campione del mondo Kwiatkowski. Gara ad eliminazione.

16.09: Valls prova a riportarsi su Geschke. Si muovono in tanti.

16.03: arriva la pioggia sulla corsa. Sarà fondamentale nel tratto in discesa.

16.00: inizia per i fuggitivi il Col d’Allos. Tra circa 8′ arriveranno anche i corridori del gruppo. Oggi si può decidere il Tour.

15.57: si è letteralmente fermato il gruppo Maglia Gialla. 8′ il ritardo.

15.52: perde molto terreno il gruppo. Circa 7′ il ritardo da Geschke. Sempre ad 1′ i contrattaccanti.

15.46: 50” il vantaggio del tedesco sui contrattaccanti. Sta per iniziare la salita di Col d’Allos.

15.43: prova in solitaria Simon Geschke (Giant Alpecin).

15.40: Vaugrenard vince il traguardo volante davanti a Degenkolb e Sagan.

15.31: questi i passaggi sul col de la Colle-Saint-Michel (cat. 2):

1. Serge Pauwels, 5 punti

2. José Herrada, 3

3. Kristjian Durasek, 2

4. John Degenkolb, 1

15.21: Pauwels, Herrada e Durasek sono al comando della corsa. Rogers, Barta, Feillu, Sicard e Adriano Malori sono a circa 2′ che inseguono gli altri attaccanti. Gruppo nuovamente scivolato a 3’25”.

15.13: e ancora Valverde all’attacco con Barguil. Ripresi anche loro.

15.12: prova a seguirlo Adriano Malori, mentre in gruppo rientrano tanti atleti. Tanti attacchi, accelera Lars Bak. E ci prova anche l’Europcar con Sicard e Pierre Rolland.

15.10: riparte, stavolta da solo, Michael Rogers. La Tinkoff-Saxo insiste per cercare di far saltare il banco.

15.07: ritiro drammatico per un Tejay Van Garderen in lacrime. Lo statunitense era terzo in classifica generale.

15.02: una cinquantina di metri di vantaggio per Contador. E risponde Alejandro Valverde! Che si mette a ruota e permette al Team Sky di rientrare.

14.58: quando la situazione sembra addormentarsi, altro colpo di scena! Ecco ALBERTOOO CONTADOR! Lo spagnolo esce dal gruppo con Michael Rogers. E reagisce il Team Sky, andatura altissima e gruppo subito esploso.

14.52: riesce a rientrare in gruppo Van Garderen, ma le difficoltà sussistono per lui. 3’35” per i fuggitivi quando mancano 75 chilometri al traguardo.

14.35: Tanel Kangert (Astana), Jan Bakelants e Mikaël Chérel (AG2R-La Mondiale), Thibaut Pinot e Benoît Vaugrenard (FDJ), Richie Porte e Nicolas Roche (Sky), Rafal Majka e Peter Sagan (Tinkoff-Saxo), Jonathan Castroviejo, José Herrada e Gorka Izagirre (Movistar), John Degenkolb e Simon Geschke (Giant-Alpecin), Alberto Losada (Katusha), Adam Yates (Orica-GreenEdge), Rigoberto Uran (Etixx-Quick Step), Perrig Quémeneur (Europcar), Steven Kruijswijk (LottoNL-Jumbo), Kristjian Durasek e Rafael Valls (Lampre-Merida), Andrew Talansky e Ryder Hesjedal (Cannondale-Garmin), Nicolas Edet (Cofidis), Mathias Frank (IAM Cycling), Merhawi Kudus, Serge Pauwels e Daniel Teklehaimanot (MTNèQhubeka)

14.30: ritmo blando ora in gruppo, 2’24” di vantaggio.

14.27: situazione tornata sotto controllo. Il Team Sky guida un gruppo abbastanza numeroso, ma i i fuggitivi hanno circa 2′ di vantaggio. Van Garderen, secondo quanto dichiarato dalla BMC, è malato.

14.20: 28 corridori guidano la corsa con 1′ di vantaggio sul gruppo Froome. Si segnalano al comando Frank, Talansky, Sagan, Pinot e Adam Yates. A breve la composizione completa.

14.16: attacca ancora Peter Sagan! Una grinta pazzesca per lui in questa fase di Tour de France

14.07: sono rimasti in 30 davanti! Van Garderen insegue con 1’20” di ritardo, Damiano Caruso sta cercando di ricucire e ridurre il margine.

14.01: ripresi i 3 attaccanti. Ritmo indiavolato!

13.58: Sagan si è aggiunto ai due uomini al comando.

13.56: Talansky e Kruijswijk hanno 10” di margine su quanto resta del gruppo.

13.52: superato il GPM, un minuto di ritardo per Van Garderen.

13.50: il gruppo principale è ridotto a 50 unità! Anche Tejay Van Garderen è in difficoltà. Tappa iniziata fortissimo.

13.47: già oltre 60 uomini staccati dopo 37 chilometri di gara sul col des Lèques. Si susseguono gli attacchi.

13.46: di nuovo tutti assieme!

13.44: incredibile! Ripresi i 37 e ci prova NAIRO QUINTANA! Risponde il Team Sky sul primo GPM di giornata

13.42: tra gli uomini al comando anche Damiano Caruso

13.39: 36 uomini al comando. Tra loro anche Sagan, Rodriguez e Pinot.

13.37: la Europcar sta guidando il gruppo.

13.24: tutti ripresi gli attaccanti

13.21: Peter Sagan e Joaquim Rodriguez tra gli uomini al comando.

13.20: Dopo 20 chilometri a quasi 50 km/h si sono avvantaggiati due gruppi per un totale di circa 30 uomini.

13.08: ci hanno provato Sagan (ancora) e Kruijswijk, ma sono stati riassorbiti.

13.00: tanti attacchi, ma non ancora quello buono.

12.55: tutto è pronto per la partenza della corsa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Papon Bernard (Pagina FB Tour de France)

 

Tag

Lascia un commento

Top