Tour de France 2015: DIRETTA LIVE della quarta tappa. Sul pavé Nibali vuole fare l’impresa

tourr.jpg

E’ passato un anno dalla mitica impresa di Vincenzo Nibali sul pavé. Quel giorno lo Squalo dello Stretto riuscì a scavare un solco importante tra sé e gli avversari, mettendo una seria ipoteca sul Tour de France 2014. Oggi la situazione è diversa: il vincitore uscente si ritrova ad inseguire Froome e Contador, dopo la deludente tappa di domenica. Sicuramente oggi proverà a cambiare lo scenario: quasi impossibile che un corridore coraggioso e orgoglioso come Nibali non provi ad attaccare su un percorso favorevole alle sue caratteristiche. Quarta tappa: Seraing-Cambrai: 13 chilometri di pietre, con possibilità di pioggia. Una frazione da non perdere. Seguite il nostro live integrale della tappa dalle 12.

La classifica generaleLa presentazione della tappa – Nibali vuole l’impresa (di nuovo) – Il meteo sulla corsa

17.36: secondo Degenkolb, poi Sagan e Van Avermaet.

17.35: tappa e maglia! Fantastico Tony Martin!

17.33: prende spazio il cronoman teutonico. Fantastica azione da finisseur.

17.31: Tony Martin! Che scatto da parte del tedesco della Etixx QuickStep che va alla caccia della Maglia Gialla.

17.29: cinque chilometri al traguardo, si va verso una probabile volata.

17.26: sette chilometri all’arrivo. Gruppo compatto con tutti i big della classifica a parte Pinot.

17.24: sta rientrando la parte principale del gruppo con Contador e Quintana.

17.22: terminato il pavé! Un gruppetto di 10 uomini al comando: ci sono Nibali e Froome.

17.20: ancora Nibaliiiiiiiiii! Scatto secco del campione italiano! Davvero splendido il corridore dell’Astana

17.19: Fulgsang a tutta nell’ultimo tratto di pavé. Nibali risale.

17.17: ci avviciniamo all’ultimo tratto di pavé, vediamo se riuscirà a creare qualche differenza.

17.13: ancora fermo Pinot. Più di 3′ minuti il ritardo dal gruppo. Compatto il plotone, probabile che si decida in volata.

17.10: problemi meccanici per Thibaut Pinot che perde davvero tantissimo tempo.

17.08: Daniel Oss in testa. Si controllano i big della classifica.

17.06: inizia il tratto di pavé più lungo. Ci prova Vanmarcke.

17.04: altro tratto di pavé superato. Un Nibali spaziale sta rispondendo a tutti gli attacchi.

17.03: ancora Nibaliiiiiiiii! Lo Squalo vola sulle pietre! Solo gli specialisti alla sua ruota!

17.02: grandissima battaglia in gruppo. Rischia di cadere Froome. Ancora pavé!

16.57: ci avviciniamo al momento più importante di questa quarta tappa. Nibali è in posizione avanzatissima, pronto ad attaccare.

16.52: terminato il tratto di pavé numero quattro. Ancora gruppo abbastanza compatto, con tutti i fab 4. Decisivo il prossimo.

16.50: quarto tratto di pavé! Bmc in testa con l’Astana.

16.46: terminato anche il terzo settore di pavé. Gruppo allungatissimo, grande azione di Nibali che per ora però non è riuscito a fare la differenza.

16.44: attacca l’Astana! Splendido Nibali che segue a ruota Lars Boom. Non tiene la ruota dello Squalo Chris Froome.

16.41: raggiunti i fuggitivi. Gruppo compatto. Stiamo per entrare in un nuovo tratto di pavé.

16.38: gruppo molto allungato che ha rischiato di rompersi! E l’Astana attacca ancora sull’asfalto! Molto bene NIbali per ora, fuggitivi a tiro del gruppo.

16.36: si entra sul pavé! E c’è anche vento, tutti i big in testa al gruppo!

16.32: un paio di cadute in gruppo e ritmo che si alza notevolmente. Fuggitivi ad un minuto quando mancano un paio di chilometri al ciottolato: scatenate l’inferno! 

16.27: meno di 10 chilometri al pavé e sulla corsa cadono le prime gocce di pioggia!

16.15: mancano 15 chilometri al secondo tratto di pavé di giornata. Da lì in poi non vi sarà più un attimo di respiro fino all’arrivo di Cambrai.

16.00: c’è vento sul percorso, attenzione a possibili ventagli anche se il gruppo fino ad ora si mantiene sornione.

15.54: situazione immutata quando mancano 75 chilometri alla fine.

15.25: meno di 100 chilometri al traguardo, gap sceso nuovamente a 2’30”

15.10: quasi quattro minuti di vantaggio per i fuggitivi

15.03: sta cominciando a piovere sul traguardo di Cambrai e, ragionevolmente, anche sugli ultimi settori di pavé. Un’insidia in più per i corridori

15.00: ritorna a salire il vantaggio di Westra, Quémeneur, De Gendt e Brun. 2’37” sul gruppo che, dopo il pavé, ha sensibilmente rallentato

14.57: sul pavé Contador e Quintana hanno forato, mentre Uran ha dovuto cambiare la bici

14.54: il settore numero sette è stato solo un assaggio. Adesso la tappa affronterà una fase di relativa calma piatta, visto che il prossimo settore di pavé tra più di 60km

14.50: termina il tratto di pavé per il gruppo. Subito nelle prime posizioni Vincenzo Nibali, tra i primi 10 del plotone. Non male Froome, sempre Cavendish davanti

14.48: anche il gruppo sul pavé, con l’Etixx-Quick Step al comando

14.47: i fuggitivi sono sulle pietre!

14.45: crolla il vantaggio dei quattro in avanscoperta. Il cronometro segna 1’25” e i fuggitivi stanno entrando nel settore numero 7

14.43: due chilometri al primo tratto di pavé! Momenti concitati in gruppo per ricercare la migliore posizione

14.39: si è fatto sorprendere John Degenkolb. ll fuoriclasse tedesco sta cercando di rientrare sul gruppo principale trainato dalla Giant – Shimano. Foratura per Ian Stannard intanto, proprio nel momento peggiore

14.37: forcing del Team Sky che crea fratture in gruppo. La squadra della Maglia Gialla vuole tenere alto il ritmo

14.34: due minuti e mezzo lo svantaggio del gruppo. Team Sky a scandire il ritmo

14.18: il vantaggio di Westra, De Gendt, Brun e Quémeneur hanno meno di cinque minuti di vantaggio. Poco più di trenta chilometri al primo settore di pavé

14.14: 36,9km/h la media della seconda ora di corsa, mentre il vantaggio scende a 5’15” a 140km dal traguardo

14.08: andatura sostenuta del gruppo, che dopo un’ora e mezza di ritmi blandi ha accelerato: 5’20” il ritardo dai battistrada

14.00: mancano circa una quarantina di chilometri al primo dei settori in pavé in programma

13.54: scende sotto i 7′ il vantaggio dei fuggitivi, sotto la spinta del gruppo. 6’45” il ritardo del plotone ora

13.39: il gruppo transita a Namur con 7’50” di ritardo. Si riduce il distacco

13.37: non solo la Sky in testa al gruppo. A turno, prendono il comando delle operazioni anche Tinkoff-Saxo, LottoNL-Jumbo and BMC

13.23: oltre gli otto minuti il vantaggio della fuga. Controlla il gruppo la Sky di Froome.

12.29: vola subito oltre i tre minuti il vantaggio della fuga, composta da Lieuwe Westra (Astana), Thomas De Gendt (Lotto-Soudal), Perrig Quémeneur (Europcar) e Frédéric Brun (Bretagne)

12.26: nonostante la presenza di un gregario (importante, in tappe del genere), il gruppo lascia andare i quattro battistrada, che hanno ora 2’05” di vantaggio dopo 8km

12.16: il quartetto ha 40″ di vantaggio sul gruppo tirato dalla Cannondale. L’Astana ha deciso di attaccare fin dall’inizio, un segnale positivo per le condizioni di Vincenzo Nibali

12.15: subito un’azione interessante, vista la presenza di Lieuwe Westra dell’Astana. Con lui anche Thomas De Gendt (Lotto-Soudal), Perrig Quémeneur (Europcar) e Frédéric Brun (Bretagne-Séché Environnement).

12.09: condizioni meteo al momento ideali. Vedremo se cercherà di partire fin dall’inizio una fuga

12.08: partita la tappa da Seraing

12.03: arrivano le notizie di altri due ritiri, quelli di Andreas Schillinger (Bora-Argon 18) e di Daryl Impey (Orica GreenEDGE)

11.36: meno di mezz’ora al via. I corridori si apprestano a raggiungere il chilometro zero, dove scatterà questa emozionante quarta tappa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FB Tour de France

Tag

Lascia un commento

Top