Tour de France 2015: ancora Greipel in volata. Battuti Cavendish e Sagan

griepl.jpg

Tappa senza insidie altimetriche, ma si sa, al Tour non c’è nulla di semplice. Dopo una prima settimana piena di pericoli, si continua con questa tendenza ed oggi, in questa quinta frazione partita da Arras, è la pioggia a farla da padrone nella tanta pianura francese. Ad aggiudicarsi lo sprint sull’arrivo di Amiens è ancora un fantastico André Greipel (Lotto-Soudal) che bissa la vittoria della seconda tappa. La Maglia Gialla resta sulle spalle di Tony Martin (Etixx-QuickStep).

Due uomini in fuga nelle prime battute di gara: Nicolas Edet (COF) e Pierre-Luc Perichon (BSE), entrambi francesi. Il gruppo ha lasciato subito spazio ma, quando gli attaccanti hanno raggiunto i 4′ di vantaggio, Edet ha deciso di lasciarsi sfilare facendosi raggiungere dal plotone, lasciando così in fuga solitaria Perichon. Una quindicina di chilometri dopo il via prima di tante cadute in gruppo causate dall’asfalto bagnato: a pagarne le conseguenze è Nacer Bouhanni, velocista della Cofidis, costretto al ritiro. Alcune folate di vento ai -100 km dal traguardo hanno indotto le squadre dei favoriti per il successo finale a stare davanti nel gruppo, andando a riprendere con largo anticipo l’unico fuggitivo. Dopo una lunga fase di studio è stata ancora una caduta a risaltare all’occhio: a terra ancora una ventina di corridori, con ancora uno sfortunatissimo Thibaut Pinot. I treni dei velocisti non sono riusciti ad organizzarsi al meglio e a spuntarla dopo una volata molto confusionaria è stato Greipel davanti a Sagan, autore di una fantastica rimonta. Terzo Cavendish, partito ancora una volta prestissimo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Volta ao Algarve

Lascia un commento

Top