Tiro con l’arco, Mondiali 2015: Ricurvo maschile, finale e Rio 2016. Donne subito out. Compound…

Arco_Maschile_Nespoli_Frangilli_Pasqualucci_Fitarco.jpg

Seconda giornata ricca di emozioni ai Mondiali 2015 di tiro con l’arco, in quel di Copenaghen, dove erano in corso di svolgimento i tornei delle prove a squadre. Ecco com’è andata.

Nel tabellone dell’arco ricurvo maschile, il trio costituito da Mauro Nespoli, David Pasqualucci e Michele Frangilli fa palpitare positivamente gli italiani centrando la finale per l’oro, che avrà luogo domenica 2 agosto a mezzogiorno circa contro la Corea del Sud.
Gli azzurri vivono sempre sul filo del rasoio vincendo tre spareggi in altrettanti turni eliminatori: agli 1/8 battono l’India 5-4, conquistando il pass per Rio 2016, ai 1/4 superano la Cina, in uno shoot-off rocambolesco deciso dalla vicinanza della terza freccia al bersaglio (4-4 / 27*-27), e in semifinale vivono l’apoteosi con Taipei che viene regolata, ancora una volta dopo il 4-4 delle volèe regolamentari, dal braccio armato di Michele Frangilli (29-27).

Tutt‘altro destino invece si riservano le ragazze: Natalia Valeeva, Guendalina Sartori ed Elena Tonetta incappano infatti, al primo turno, nella sconfitta contro la Georgia rimandando così la chance di qualifica diretta all’appuntamento carioca; che però potrà essere raccolta (come riporta il sito federale fitarco.it) o venerdì prossimo nella giornata dei ripescaggi olimpici oppure nel 2016, quando gli Europei di Nottingham (Inghilterra) e la tappa di Coppa del Mondo di Antalya (Turchia) metteranno a disposizione altri pass a cinque cerchi.

Le rassegne di compound, diversamente, hanno visto l’Italia maschile (Pagni, Dragoni e Pagnoni) arrivare sino alla semifinale, persa sfortunatamente 224-226 contro l’Iran, ed ora in grado di giocarsi il bronzo nella finale contro i padroni di casa della Danimarca (Damsbo, Hansen, Laursen).
Mentre al femminile il sogno di Marcella Tonioli, Laura Longo e Viviana Spano si è fermato a ridosso della zona medaglie, per mano dell’Olanda (Inge Van Caspel, Irina Markovic Ed Evelien Groenveld) che si impone 220-213.

I Mixed team di entrambi gli archi, infine, registrano una doppia eliminazione ai 1/4 di finale.
Mauro Nespoli e Natalia Valeeva vengono battuti 0-6 dalla Georgia (Khatuna Narimanidze e Lasha Pkhadze); con i campioni del mondi in carica Marcella Tonioli e Sergio Pagni che invece lasciano strada alla Corea del Sud (Yun Hee Kim-Jongho Kim) 141-145.

Domani spazio alle sfide individuali sino ai 1/24 di finale. Mauro Nespoli e David Pasqualucci riposeranno in virtù della loro buona qualifica, che li proietta già ai 1/16 di finale.

PER TUTTE LE IMPRESSIONI DEGLI AZZURRI E ULTERIORI INFO CLICCA QUI (fitarco.it)

Foto: Fitarco

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Lascia un commento

Top