Tennis, Wimbledon 2015: un tabellone femminile a stelle e strisce

tennis-serena-williams-wimbledon-federtennis-tonelli.jpg

Si è chiusa la giornata dedicata agli ottavi di finale a Wimbledon e si è creato un tabellone femminile a stelle e strisce. Se tra gli uomini non ci sarà nessun rappresentante, gli Stati Uniti saranno la nazione più rappresentata tra le donne con ben tre americane: Serena Williams, Coco Vandeweghe e Madison Keys.

Una prestazione che il tennis americano non eguagliava dal 2004, quando i quarti furono raggiunti dalla stessa Serena, da Jennifer Capriati e da Lindsay Davenport. Bisogna ricordare che in quella circostanza, però, non ci fu una vittoria a stelle e strisce, perchè a trionfare fu Maria Sharapova, che da testa di serie numero tredici sorprese tutte le avversarie per la sua prima ed unica vittoria ai Championships.

Cominciamo dall quarto di finale che riguarda Serena Williams, che affronterà Victoria Azarenka. Si ripropone la stessa sfida del terzo turno del Roland Garros, con la bielorussa che ha sfiorato il successo contro la numero uno del mondo. Serena ha battuto abbastanza agevolmente nel derby in famiglia Venus, mentre Vika ha passeggiato contro la svizzera Belinda Bencic. Williams favorita, ma attenzione alla Azarenka, che sta benissimo ed è in grandissima forma. Se c’è proprio una giocatrice che può battere l’americana è proprio l’ex numero uno del mondo. Dall’altra parte, però, c’è una Serena che ha superato il suo solito momento di difficoltà in uno Slam, soffrendo e rischiando tantissimo con la britannica Watson ed ora è lanciatissima verso un titolo che l’avvicinerebbe sempre di più al sogno Grande Slam.

Rifacendosi proprio al 2004 si potrebbe riproporre un duello tra Serena e Masha, ma questa volta non in finale, ma in semifinale. La russa, però, prima dovrà superare la seconda delle americane ai quarti, Coco Vandeweghe, che per la prima volta in carriera ha raggiunto un tale traguardo in un torneo dello Slam. Ottima doppista la 23enne di New York è finalmente sbocciata anche in singolare, vincendo oggi con la finalista di Parigi Lucie Safavora, ed ora non avrà grandi pressioni contro Sharapova per coltivare un sogno chiamato semifinale.

Un sogno che ha anche Madison Keys e la testa di serie numero 21 è certamente una delle giocatrici che ha fatto i progressi maggiori in questa stagione. I quarti di Wimbledon sono il giusto riconoscimento per la Keys, che ora affronterà Agnieszka Radwanska, che dopo un anno disastrosa si è ritrovata proprio sulla sua amata erba. La 20enne di Rock Island ha già raggiunto la semifinale agli Australian Open 2015, ma centrare un tale traguardo sull’erba più famosa del mondo avrebbe tutta un’altra importanza.

L’America al potere, ma la storia ha già dimostrato che non sempre averne tante porta alla sicura vittoria, ora resta a questo trio cambiarla.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Foto da pagina FB di Supertennis

andrea.ziglio@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top