Tennis, Wimbledon 2015: Seppi al terzo turno dopo un’autentica maratona!

tennis-andreas-seppi-doha-federtennis-tonelli.jpg

Dovremmo esserci abituati quando parliamo delle partite di Andreas Seppi nel tornei del Grande Slam. Anche in occasione di questo secondo turno di Wimbledon 2015, l’azzurro si è esibito nella solita “maratona” tennistica, durata 5 set e 3 ore e 37 minuti di gioco, imponendosi sul croato Borna Coric, numero 40 ATP, con lo score di 4-6 6-4 6-7 6-1 6-1.

Nella prima frazione, Andreas ha subito due possibilità per portarsi sul 2-0, andando avanti di un break, ma Coric riesce ad annullare, con qualche affanno, impattando sul 1-1. Da quel momento, sono i servizi a farla da padroni fino al nono gioco in cui, causa un doppio fallo “sanguinoso dell’altoatesino, il croato strappa la battuta, aggiudicandosi nel game successivo il set sul 6-4.

Nella seconda partita l’inizio non è dei migliori per Seppi che perde subito il proprio turno al servizio, con il giovane croato ad involarsi sul 2-0. Tuttavia, mentalmente l’italiano dimostra di esserci ancora, reagendo immediatamente al contraccolpo psicologico e pareggiando i conti nel quarto game sul 2-2. Il percorso del set è similare al precedente, con i due giocatori più abili in battuta che in risposta fino al decimo game. E’ in quel momento che Andreas prova lo strappo decisivo, sul 5-4 a proprio favore, e, approfittando di ben 6 doppi falli di Coric, porta a casa la frazione sul 6-4.

Il terzo set è quello dei break e delle occasioni sprecate per l’azzurro. Avanti 4-0 e con due break di vantaggio, Andreas entra in un vero e proprio “buco nero”, totalizzando diversi errori e permettendo al croato di recuperare. Sul 4-4, il nostro portacolori strappa nuovamente il servizio all’avversario non concretizzando però le proprie chance alla battuta e l’epilogo al tie-break è inevitabile. La maggiore lucidità di Coric emerge in questa fase e il parziale di 7 punti a 3 lo certifica.

Incredibile ma vero, quando l’inerzia del match sembra favorevole al croato, emerge la determinazione e la volontà di Seppi che nel quarto e quinto set è protagonista di un grande tennis. Il doppio 6-1 gli vale la qualificazione al terzo turno, in cui incontrerà il numero 3 del ranking Andy Murray.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: Federtennis-Tonelli

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top