Tennis, Wimbledon 2015: Djokovic-Federer, semplicemente la finale perfetta

tennis-roger-federer-wimbledon-2015-twitter-wimbledon1.jpg

La finale perfetta, quella più attesa fin dal primo scambio sui campi del “The All England Lawn Tennis & Croquet Club”. Domenica pomeriggio scenderanno in campo Novak Djokovic e Roger Federer. In questo momento sono certamente i due giocatori più forti del mondo, anche se la conferma della classifica, e certamente sono la miglior espressione del tennis maschile che si può avere ora.

Nole ha rispettato il pronostico contro Richard Gasquet. Una superiorità che non è mai stata in discussione quella del serbo, che ha avuto solo un momento di flessione nel primo set, vinto comunque poi al tiebreak. Negli altri due parziali si è proprio sentita la differenza tra i due giocatori e anche se alla fine in entrambi i set è stata solo di un break, sul campo è sembrata essere molto più notevole.

La seconda semifinale doveva sulla carta essere più equilibrata, soprattutto nel conteggio dei set, ed invece abbiamo assistito ad un vero e proprio “Roger Federer Show”. Murray non ha davvero nulla da rimproverarsi, perchè dall’altra parte della rete si è trovato la miglior versione del campione svizzero. Una partita praticamente perfetta quella del numero due del mondo, probabilmente una delle migliori della carriera a Wimbledon ed una vittoria in tre set che non lascia replica all’avversario.

Decima finale della carriera per Roger a Wimbledon ed il sogno dell’ottavo titolo che è sempre più vicino. Mai nessuno nella storia è riuscita in un’impresa del genere e questo Federer può davvero centrarla. Il campione di Basilea sta benissimo fisicamente, il servizio è efficace come forse non lo era mai stato in precedenza e poi è quasi inutile parlare del suo gioco, sempre eccezionale e spettacolare.

Certo ora si trova davanti un avversario con il quale ha perso proprio l’ultima finale Slam della carriera giocata, lo scorso anno a Wimbledon. Per Federer è forse l’ultima grande occasione, anche perchè non vince un Major dal 2012, mentre Djokovic dopo Melbourne e Parigi è ancora una volta all’ultimo atto. La rivalità tra il serbo e lo svizzero conta ben 39 precedenti, con Roger in vantaggio 20-19 ed nell’era Open solo Federer-Nadal si sono scontrati più volte. Domenica assisteremo comunque alla storia di questo sport, perchè se da una parte Roger potrebbe innalzare ancora di più la sua leggenda, dall’altra ci potrebbe essere il definitivo passaggio di consegna tra colui che ha dominato per anni e colui che lo sta già facendo e che lo farà anche in futuro.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

andrea.ziglio@oasport.it

Immagine:Twitter Wimbledon

Lascia un commento

Top