Rugby, Italia: Haimona, ancora il braccio che duole. World Cup lontana

10425413_907251775952525_8957660894916447962_n.jpg

I problemi per l’Italrugby non finiscono mai.

In mattinata infatti, il mediano d’apertura (ruolo già scoperto e sofferente per la squadra azzurra) Kelly Haimona è stato costretto a lasciare il ritiro dell’Aquila per un forte riacutizzarsi di dolori al braccio operato a seguito dell’ultimo Sei Nazioni.
Vedremo quindi quali saranno le contromisure che adotterà Jacques Brunel per ovviare a questa situazione, considerando che in Abruzzo vi sono soltanto Tommaso Allan e Carlo Canna come giocatori adatti a ricoprire il ruolo delicato del n°10:

Kelly Haimona, mediano d’apertura della Nazionale Italiana Rugby e delle Zebre, è stato sottoposto ieri sera presso l’Università de L’Aquila ad esami strumentali di controllo al braccio destro, fratturato in occasione dell’ultima giornata dell’RBS 6 Nazioni 2015 a Roma contro il Galles e successivamente sottoposto ad intervento chirurgico con mezzi di sintesi.  

Gli accertamenti hanno evidenziato un ritardo nel processo di consolidamento della frattura che impedirà all’atleta ogni forma di allenamento con contatto per i prossimi trenta giorni.  

Lo staff tecnico diretto dal Commissario Tecnico Jacques Brunel, sentito il parere del responsabile medico Prof. Vincenzo Ieracitano, non ha ritenuto l’atleta idoneo, allo stato attuale, a proseguire la preparazione alla Rugby World Cup 2015 ed Haimona ha fatto rientro al Club d’appartenenza per continuare la propria riabilitazione.

“Dal giorno del proprio esordio in Nazionale, lo scorso novembre, Kelly è stato tra i punti fermi della nostra Nazionale – ha dichiarato il CT Jacques Brunel – e non è stato facile scegliere di rinunciare alle sue doti per i prossimi mesi. Ma stiamo preparando un Mondiale e dobbiamo farlo con chi, oggi, può garantirci il massimo della propria condizione: come Biagi e Favaro, Kelly potrà rientrare nel gruppo nel corso della Rugby World Cup se ve ne saranno le condizioni e la necessità”.

“Per me è un giorno difficile: vedo allontanarsi il sogno di prendere parte alla più importante competizione del nostro sport, un obiettivo che ho inseguito per anni. Ma capisco e condivido la posizione di Jacques e di tutto lo staff. Faccio i migliori auguri a tutti i ragazzi, in particolare a Tommy (Allan) ed a Carlo Canna. Io continuerò a lavorare a Parma, con il mio Club, pronto a mettermi a disposizione se sarà necessario” ha commentato Kelly Haimona.  

La preparazione della Squadra Nazionale a L’Aquila prosegue con una rosa di trentasette giocatori.

Lascia un commento

Top