Rio 2016: i Paesi con più qualificati a luglio 2015

oa-logo-correlati.png

Mancano meno di quattrocento giorni all’apertura dei Giochi Olimpici di Rio 2016, i primi che saranno ospitati dal continente sudamericano. Gli appassionati sanno bene, però, che le Olimpiadi per molti sport sono già iniziate per via delle qualificazioni, senza le quali sarebbe impossibile partecipare e dunque ottenere medaglie. Ma quali sono i Paesi che vanterebbero più qualificati al 5 luglio 2015? Vediamone una panoramica.

 BRASILE 350

In qualità di squadra di casa, il Brasile potrà schierare 350 atleti distribuiti fra tutti gli sport, anche se dovrebbero esserci alcune defezioni (certa quella dell’hockey su prato femminile, e probabile anche quella maschile).

 GERMANIA 106

La Germania ha già superato quota cento atleti soprattutto grazie alle prove a squadre: i teutonici già sanno, infatti, che avranno entrambe le nazionali di calcio e di hockey prato, e nel complesso sono ben dieci le discipline nelle quali hanno almeno un rappresentante assicurato, un “record” provvisorio condiviso con la Francia.

 GRAN BRETAGNA 101

A causa delle rinunce forzate nel calcio, i britannici sono stati scavalcati dalla Germania nella corsa a Rio 2016. Dopo l’eccezionale edizione casalinga, sperano comunque di ottenere ancora grandi risultati. Già qualificate le due squadre di rugby a sette ed hockey prato, il Team GB sarà presente al completo anche nella vela, dove ha già un equipaggio per ognuna delle dieci classi olimpiche.

 STATI UNITI 98

Al momento gli Stati Uniti non hanno, come da tradizione nelle ultime edizioni, la delegazione più imponente di tutte (ad esclusione di quella del Paese organizzatore). Gli atleti a stelle e strisce sono già presenti con due squadre di basket e di rugby a sette, ed hanno qualificato tutte le quattro staffette dell’atletica.

 FRANCIA 86

La Francia ha già qualificato tre squadre a Rio 2016: calcio femminile, rugby a sette femminile e pallamano maschile. Come i britannici, anche i Bleus avranno a disposizione una flotta completa nelle dieci classi veliche, mentre tra i qualificati più recenti ricordiamo il tuffatore Matthieu Rosset, campione europeo dai 3 metri.

 AUSTRALIA 76

Dopo aver già ottenuto quasi tutti i pass possibili nelle prove individuali del nuoto, gli australiani hanno superato ampiamente quota cinquanta atleti qualificati. Già qualificate anche la squadra di rugby a sette femminile e le due di hockey su prato.

  ARGENTINA 69

L’ePaginalevato numero di rappresentanti per l’Argentina si spiega con le due squadre di hockey prato, quella di calcio maschile e quella di rugby a sette maschile, che coprono la quasi totalità delle quote fino ad ora collezionate dalla nazionale sudamericana. L’Argentina ha inoltre il vantaggio di non dover competere con il Brasile, visto che i verdeoro sono già qualificati in tutti gli sport.

 CINA 64

Al momento i cinesi sarebbe qualificati con solamente sessantaquattro atleti alle Olimpiadi di Rio 2016. Un numero che al momento non rappresenta quella che sarà, senza ombra di dubbio, una delle delegazioni più vincenti nella prossima rassegna a cinque cerchi.

 ITALIA 61

Clicca qui per i dettagli

 NUOVA ZELANDA 56

La Nuova Zelanda è la terza squadra ad aver collezionato tutte le qualificazioni delle dieci classi veliche in programma, per un totale di quindici atleti. Presenti, e non potrebbe essere altrimenti, entrambe le formazioni di rugby a sette.

 PAESI BASSI 55

Tre squadre di equitazione (come la Gran Bretagna) si uniscono alle due dell’hockey prato per comporre la maggioranza dei qualificati olandesi. Li Jiao, medagliata d’oro a Baku 2015, è già certa di rappresentare gli Oranje nel tennistavolo.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Bandiere: www.abflags.com

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top