Red Bull Cliff Diving, World Series 2015: chi se non Gary Hunt? Cinque su cinque!

Gary-Hunt-tuffi-grandi-altezze-foto-fb-Dean-Treml-Red-Bull-Cliff-Diving.jpg

Cinque su cinque. Il britannico Gary Hunt vince anche nelle Azzorre portoghesi e si mette praticamente in tasca il secondo titolo consecutivo delle World Series della Red Bull Cliff Diving dopo quello della scorsa edizione. L’inglese di Southampton, favorito per i Mondiali di Kazan insieme a Orlando Duque campione in carica che quest’anno ha vinto la Coppa del Mondo, fa filotto e lascia solo le briciole ai rivali.

Hunt raggiunge quota 471.80 punti e raggiunge l’en plein stagionale. Per finire il 2015 mancano ancora tre tappe delle World Series dei tuffi dalle grandi altezze (una anche in Italia, a Polignano a Mare, a metà settembre) e a questo punto l’anglosassone può sognare veramente il bottino pieno. Nel 2014 vinse quattro gare su sette, perdendo però la Coppa del Mondo sempre a Kazan. Secondo il messicano Jonathan Paredes (450.90), terzo Andy Jones (Usa, 412.90).

Nelle Azzorre si è anche disputata la seconda tappa (su tre) della stagione femminile. A imporsi è Cesilie Carlton, statunitense, con 224.30 punti. Le americane si confermano dominatrici e, pur piazzando “solo” quinta la pluricampionessa Rachelle Simpson, salgono sul podio anche con Ginger Huber terza (207.25). In mezzo c’è Adriana Jimenez (Messico), con 222.80 punti.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Facebook Dean Treml/Red Bull Cliff Diving

Lascia un commento

Top