Pallanuoto, Mondiali Kazan 2015. Parola al Settebello: le dichiarazioni dei protagonisti

FIN_01_FIGLIOLI19191-e1438211499868.jpg

Parlano gli azzurri dopo la convincente prestazione del tardo pomeriggio di ieri, con la quale il Settebello ha battuto nel suo secondo incontro iridato la Russia padrona di casa, conquistando gli ottavi di finale e riscattando la sconfitta all’esordio con la Grecia.

Sandro Campagna: “La squadra è giovane; deve abituarsi a giocare queste partite soprattuto a livello mentale. Ora bisogna allargare la forbice della qualità del gioco per almeno tre tempi. Con gli Stati Uniti bisogna crescere d’intensità. Ottimo il secondo tempo con una fantastica pallanuoto. I segnali si erano visti già nel primo parziale. Poi abbiamo iniziato bene il terzo tempo, ma dopo il rigore sbagliato c’è stata la loro reazione fisica accompagnata da un nostro piccolo passaggio a vuoto. La prestazione è stata di qualità ed era quello che volevo. Ora non voglio fare calcoli sui possibili incroci. Voglio solo analizzare la crescita della qualità e dell’intensità del gioco”.

Pietro Figlioli:  “Ancora qualche piccolo passaggio a vuoto; per due tempi abbiamo giocato una grande pallanuoto controllando sia la fase difensiva che quella offensiva. Poi abbiamo perso la pazienza in attacco e di conseguenza abbiamo subito in difesa. Dobbiamo scrollarci questi momenti negativi. Serve solo un po’ di tranquillità e affrontare ogni partita singolarmente senza guardare i risultati degli altri, l’importante è la nostra costanza durante tutte le fasi di gioco”.

Francesco Di Fulvio: “Oggi era importante disputare una bella prestazione soprattutto a livello difensivo. Gli undici gol presi dalla Grecia hanno fatto male perchè hanno minato la sicurezza di uno dei nostri punti di forza. Quando giochiamo coordinati e sereni in difesa tutto va meglio, considerando poi il valore aggiunto di Tempesti. Ho provato più volte la conclusione, ma devo aumentare in incisività; l’importante però è il gioco espresso dai miei compagni che mi hanno creato ottime occasioni. Il gruppo è fantastico, è una miscela di atleti giovani e maturi che si aiutano tra di loro in ogni momento”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: FIN

Lascia un commento

Top