Pallanuoto, Mondiali Kazan 2015: le avversarie del Settebello

Dubai_day_6_SRB_gold.jpg

Sempre più vicino l’esordio del Settebello al Mondiale di Kazan 2015. Dopo aver presentato la rosa azzurra ai Raggi X, andiamo a parlare dei probabili antagonisti di Tempesti e compagni. Come al solito compagini europee su tutte, anche se dall’America arriva qualche insidia.

Gli avversari principali sono i soliti noti: Serbia, Ungheria, Croazia e Montenegro. I Serbi sono reduci da un periodo di forma spaziale: dopo aver vinto l’Europeo lo scorso anno, si avvicinano alla competizione iridata da favoriti, visto il trionfo (con annesso pass a Rio 2016) nella Super Final di World League a Bergamo. Per quanto riguarda la squadra magiara, il talento non è in discussione, in più, visto che giungono in Russia da campioni del mondo, vorranno riconfermare il titolo. Discorso diverso per Croazia e Montenegro, che non sembrano essere al livello degli ultimi anni: la Croazia sì, è arrivata al secondo posto in World League a giugno, ma ha sofferto tantissimo ai quarti con la compagine di Campagna, vincendo solo dopo i rigori, mentre il Montenegro non si è addirittura qualificato (uscendo proprio ai gironi con croati e azzurri).

Come detto, bisognerà dare un occhio di riguardo anche alle compagini che giungono dalle Americhe: USA e Brasile. Gli statunitensi hanno sorpreso a Bergamo e si sono confermati nei Giochi Panamericani, vincendo la competizione e conquistando il pass per Rio 2016: tra le loro fila Luca Cupido, giocatore chiaramente italiano, dal talento purissimo, che ha deciso di continuare la sua carriera con la bandiera a Stelle e Strisce. I sudamericani, guidati da Rudic (uno degli allenatori più forti al mondo), stanno continuando con la loro crescita costante che vorrà avere il suo culmine nelle Olimpiadi di casa del prossimo anno.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

 

Lascia un commento

Top