Pallanuoto, Mondiale Kazan 2015: domani Italia-Russia. Non si può più sbagliare

10556262_704614622985955_8385207330192863189_n1-e1435089375839.jpg

Siamo già ad un punto di non ritorno. Dopo la deludentissima partenza di ieri con la Grecia, dove l’Italia è stata sconfitta all’esordio nel Mondiale di Kazan 2015 per 11-10, il Settebello sfida domani alle 19 italiane i padroni di casa della Russia nel secondo incontro della Pool e non può permettersi errori. Fondamentale un successo per rimettersi in corsa nel proprio girone: difficile sarà conquistare il primo posto (che vale l’accesso diretto ai quarti), si punta agli ottavi, magari con un accoppiamento non molto complicato.

Bisognerà stare attenti alla squadra russa, senza però partire con troppa tensione: la compagine guidata da Karabutov è in netto calo nelle ultime stagioni dopo i fasti di inizio millennio (argento a Sidney 2000 e bronzo ad Atene 2004), non si è addirittura qualificata nelle ultime due edizioni delle Olimpiadi. Comunque resta pericolosa soprattutto per il fatto che giochi con tutto il pubblico a favore: anche con gli USA, nettamente superiori, hanno creato molti pericoli (Cupido e compagni si sono imposti di misura).

Vincere e convincere: ci aspettiamo questo dalla nostra nazionale che deve dare una dimostrazione di forza dopo la delusione dell’esordio. Bisognerà valutare soprattutto la difesa, tasto dolente della sfida con la Grecia.

Questi i convocati azzurri: 

Marco Del Lungo e Nicholas Presciutti (AN Brescia), Fabio Baraldi e Alessandro Velotto (CC Napoli), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara), Matteo Aicardi, Francesco Di Fulvio, Pietro Figlioli, Andrea Fondelli, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Stefano Tempesti e Niccolò Gitto (Pro Recco).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: FIN

Lascia un commento

Top