Nuoto Sincronizzato, Mondiali Kazan 2015: ritorno della Ischenko. Cerruti settima

Linda-cerruti-federazione-nuoto-sincronizzato.jpg

Prima gara di giornata per le sincronette, che hanno disputato l’eliminatoria del solo libero ai Mondiali di Kazan.

Al comando della gara si colloca Natalia Ischenko con 96.5000: la padrona di casa è stata premiata per l’eleganza, che sempre l’ha contraddistinta.

Al momento secondo posto per la cinese Huang Xuechen con 95.2000, mentre la spagnola Ona Carbonell, già argento nella gara tecnica,  si posiziona terza con 94.4000.

Ai piedi del podio si classifica l’ucraina Anna Voloshyna con 92.5333.

Arrivano quinta e sesta rispettivamente la giapponese Yukiko Inui con 92.7333 e la canadese Jacqueline Thomas con 89.8000.

Linda Cerruti ripete il risultato della gara tecnica e si posiziona settima con  88.5000: l’azzurra non sembra distante dal l’atleta che la precede e nella finale potrebbe superarla, anche se ormai in questo sport le gerarchie appaiono insormontabili a causa delle giurie e l’Italia è relegata lontana dal podio, nonostante il successo di ieri di Giorgio Minisini e Manila Flamini.

Continuate a seguire gli aggiornamenti del nuoto sincronizzato sulla nostra pagina

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per iscriverti al gruppo Nuoto Sincronizzato

eleonora.baroni@oasport.it

Lascia un commento

Top