Mountain bike, Coppa del Mondo: la situazione dopo tre prove

Rissveds-Engels-Geyy.jpg

La Coppa del Mondo di mountain bike-cross country ha compiuto ieri, a Lenzerheide, il proprio giro di boa: con la tappa elvetica alle spalle, ne mancano soltanto tre alla conclusione (Mont-Sainte-Anne 2 agosto, Windham 9 agosto e Val di Sole 23 agosto).

Il successo conseguito ieri, bis di quanto fatta nella gara inaugurale, permette a Jaroslav Kulhavy di distanziare Nino Schurter nella classifica generale: 660 i punti del ceco, 600 quelli dell’elvetico, con Julien Absalon a 510 comunque ancora in corsa per la vittoria finale (una vittoria di tappa vale ben 250 punti). In casa Italia Andrea Tiberi si difende con una positiva decima posizione (260), mentre Marco Aurelio Fontana prova a risalire la china ed è appena dietro a Gerhard Kerschbaumer, ventesimo con 198 punti contro i 175 del bronzo olimpico.

Nel femminile si prospetta un duello intensissimo tra Jolanda Neff, ieri più appannata del solito, e Gunn-Rita Dahle Flesjaa, entrambe a quota 650: sembra difficile per Catharine Pendrel provare a rientrare, pur con la forza di 470 punti conquistati sino ad ora. Il miglior risultato stagionale, a conferma della buona condizione espressa già agli sfortunati Giochi Europei, permette ad Eva Lechner di risalire sino in undicesima piazza con 254 punti.

Tra gli U23 la vittoria vale solo 90 punti e Lars Forster conduce con 240, 40 in più dello spagnolo Pablo Rodriguez Guede: Gioele Bertolini potrebbe puntare ad un ingresso nella top ten, attualmente è dodicesimo a quota 44. Ha praticamente già chiuso i conti, invece, la svedese Jenny Rissveds nel femminile: punteggio pieno per lei (270) e, di fatto, una gara di vantaggio su Alessandra Keller (160). Ottima sesta Lisa Rabensteiner con 103 punti, ovvero -52 dal podio.

foto: Harry Engels per Begoc

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@oasport.it

Lascia un commento

Top