Judo, Grand Prix Mongolia: Valois-Fortier tra i vincitori di Ulaanbaatar

Judo-Antoine-Valois-Fortier.jpg

La seconda giornata del Grand Prix di Ulaanbaatar ha assegnato quattro medaglie d’oro nelle categorie 73 kg, 81 kg (maschili), 63 kg e 70 kg (femminili). I padroni di casa della Mongolia si sono confermati al primo posto del medagliere, aggiudicandosi un nuovo titolo.

Vicecampione mondiale della categoria 81 kg, il canadese Antoine Valois-Fortier è stato tra i grandi protagonisti della giornata grazie al successo sull’ungherese Attila Ungvári, in un incontro deciso solamente da uno shido di differenza (uno per il nordamericano, due per il magiaro). Il podio è stato completato dall’iraniano Saeid Mollaei e dal judoka locale Dagvasuren Nyamsuren.

Sorpresa, invece, nella categorie 73 kg, dove tre delle prime quattro teste di serie venivano proprio dalla Mongolia, ma la vittoria è andata al cinese Sai Yinjirigala. Il venticinquenne ha raggiunto il risultato più importante della sua carriera grazie all’ippon messo a segno sul favorito Nyam-Ochir Sainjargal. Cina e Mongolia si sono divise anche il trzo gradino del podio, rispettivamente con Sun Shuai ed Odbayar Ganbaatar. Il russo Mansur Isaev, campione olimpico tra i 66 kg, si è invece classificato quinto a causa di un nuovo infortunio.

Passando al settore femminile, la categoria 63 kg ha incoronato l’idola locale Tserennadmid Tsend-Ayush, medagliata di bronzo agli Asian Games nella passata stagione. L’atleta classe 1990 ha avuto la meglio per waza-ari sulla giapponese Miho Minei. Delle quattro teste di serie più importanti, solamente la numero uno, l’austriaca Kathrin Unterwurzacher, è riuscita a raggiungere la zona medaglie, classificandosi terza a pari merito con la sudcoreana Han Hee-Ju. Da notare che proprio Tsend-Ayush ha eliminato agli ottavi di finale la francese Anne-Laure Bellard, numero due del seeding.

Diverso il discorso per la categoria 70 kg, dove l’altra austriaca Bernadette Graf ha vinto partendo con i favori del pronostico. Reduce dal bronzo europeo vinto a Baku, il terzo della sua carriera a livello continentale, la ventitreenne si è imposta per ippon sulla cinese Zhou Chao. Le ultime medaglie di giornata sono andate alla tedesca Iljana Marzok ed all’angolana Antonia Moreira.

Il Grand Prix mongolo si concluderà domani con lo svolgimento delle competizioni delle cinque categorie di peso più elevate: 90 kg, 100 kg e +100 kg per gli uomini, 78 kg e +78 kg per le donne.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top