Ginnastica, US Classic – Torna lo spettacolo! Olimpiadi e Mondiali in pedana: Biles, Raisman, Douglas…

IMG_3788.jpg

Ora la ginnastica artistica inizia a fare terribilmente sul serio in vista dei Mondiali che si disputeranno a Glasgow (Gran Bretagna) dal 23 ottobre al 1° novembre.

Questa notte (alle 01.30 di domenica 26 luglio in Italia), a Chicago (Illinois, USA), si disputerà il tradizionalissimo US Classic, primo appuntamento cruciale della stagione stelle e strisce, prima gara a cui partecipano tutte le big del movimento guidato da Martha Karolyi e ultima possibilità di qualificazione per i Campionati Nazionali (P&G Championship) che si disputeranno a Ferragosto.

 

Sarà l’occasione per rivedere all’opera le migliori ginnaste dell’intero circuito dopo l’esibizione mozzafiato regalata al Trofeo di Jesolo. Agli US Secret Classic scenderanno infatti in pedana le super stelle della Polvere di Magnesio: la bi-Campionessa del Mondo Simone Biles dominatrice della disciplina, la Campionessa Olimpica all-around Gabby Douglas, la Campionessa Olimpica al corpo libero Aly Raisman, l’altra Fierce Five Campionessa Olimpica Kyla Ross, la super promessa Bailie Key e le altre grandi protagoniste dell’artistica statunitense.

Ci aspetterà una gara davvero spettacolare e fantasmagorica, con i consueti punteggioni che ci giungono da oltreoceano, capaci di stravolgere tutte le classifiche stagionali e di far sobbalzare i cuori degli appassionati. E chissà magari di regalarci anche sorprese assolute e imprevedibili come insegna il caso Ashton Locklear nel 2014.

Subito in tempo reale, nel cuore della notte, la cronaca su OA e tutti i VIDEO delle migliori esibizioni: per chi reggerà le ore piccole o per chi vorrà un dolce risveglio.

 

SIMONE BILES – La Regina dell’artistica farà qui la sua terza uscita stagionale dopo aver sfondato il mitico muro dei 62 punti all’American Cup e al Trofeo di Jesolo, prima donna a riuscirci con il nuovo codice dei punteggi. Agli US Classic dovrebbe aggiungere il Barani al suo esercizio alla trave e dovrebbe mostrare la sua nuova coreografia al corpo libero. Insomma: non si pone limiti. Nel mirino il tris iridato e la scorpacciata di ori alle Olimpiadi.

GABBY DOUGLAS e ALY RAISMAN – Per entrambe è la seconda gara dopo i tre anni di pausa che hanno fatto seguito ai loro trionfi olimpici. Avranno sostanzialmente gli stessi esercizi che abbiamo ammirato al Pala Arrex con una sostanziale differenza: la Douglas dovrebbe esibire una nuova performance al corpo libero con tanto di nuova musica. Gli US Classic saranno fondamentali per le due Campionesse Olimpiche, soprattutto per provare la loro continuità e costanza in vista di una effettiva convocazione per i Mondiali e per uno storico ritorno alle Olimpiadi.

 

KYLA ROSS – Forse vedremo finalmente delle aggiunte sostanziose alle sue routine. Si parla di un Pak full sugli staggi e di qualche integrazione qua e là, ma la conosciamo: non le esegue in gara fin quando non è convinta di essere perfetta. La perfezione di esecuzione è il suo punto di forza.

BAILIE KEY – Il suo debutto da senior è stato favoloso al Trofeo di Jesolo: seconda alle spalle della Biles, 59 in tasca. È l’autentica promessa del Team USA, una ragazza che potrebbe concretamente battagliare per la medaglia all-around ai prossimi Mondiali. Seconda uscita tra le grandi, ma non dovrebbe eseguire l’Amanar al volteggio che ha in tasca ma che non sciuperà qui. Artisticità, eleganza e continuità sono le sue doti.

MYKAYLA SKINNER – Terza uscita nel 2015 dopo il secondo posto all’American Cup e la buona prova a Jesolo. Cresciuta molto nell’ultimo anno, migliorata sotto il profilo del contenimento degli errori. Nota per la sua super acrobatica spesso fallosa, sarà molto più contentiva ai Classic alla caccia di un podio individuale che sarebbe importantissimo per le speranze di Mondiali dopo il bronzo al volteggio e il quarto posto al corpo libero di Nanning.

ASHTON LOCKLEAR – Ritorna dopo un infortunio importante. Proprio in questo scenario si rivelò al mondo con quelle sbalorditive parallele da miglior prestazione mondiale stagionale: da autentica sconosciuta all’apice della disciplina in un attimo, prima di essere convocata per i Mondiali, vincere l’oro a squadre e sfiorare il bronzo alle parallele. La favola riparte da qui.

Gli US Classic rappresenteranno anche il debutto da senior per NIA DENNIS, il ritorno al “professionismo” per BRENNA DOWELL dopo una stagione di successi all’Università dell’Oklahoma. Un po’ di curiosità sui nuovi volti di Kylie Dickson e Alaina Kwan.

Lascia un commento

Top