Ginnastica, Mitch Fenner: “Ho un tumore. Alleno la mia Olanda con Skype…e coi colori”

Ginnastica-artistica.jpg

Mitch Fenner è uno dei volti più noti all’interno del circuito della ginnastica artistica. Il coach di origini gallesi è infatti il Commissario Tecnico della Nazionale Olandese maschile. Un ruolo importante che lo ha portato a convocare con la casacca orange atleti del calibro di Epke Zonderland, Campione del Mondo alla sbarra.

Tutto stava procedendo al meglio nell’arco del quadriennio in corso fino a quando a Mitch non è stato diagnosticato un tumore.Proprio per questo motivo – rivelò alla Reuters – ho dovuto rinunciare a guidare i miei ragazzi ai Mondiali di Nanning lo scorso autunno. I dottori mi impedirono uno stress così importante e una trasferta così lunga. Ho potuto supportarli solo da casa. E soprattutto i miei problemi fisici mi hanno impedito di essere fisicamente presente nei Paesi Bassi durante il periodo di allenamento”.

 

Ma Mr. Fenner non ha assolutamente abbandonato il ruolo di CT. La sua estrema professionalità si è vista nel momento più duro: è stato vicino ai suoi uomini attraverso Skype, li ha spronati prima e dopo le gare iridate attraverso il noto programma e da vero professionista sta adottando ancora oggi questa tecnica quando dei controlli medici lo tengono lontano da Amsterdam e dintorni.

L’obiettivo è naturalmente preparare al meglio la Nazionale in vista dei Mondiali di Glasgow dove l’Olanda avrà serie possibilità di qualificarsi alle Olimpiadi di Rio 2016. “Per arrivarci ho stilato una tabella tutta colorata: dal giallo al rosso, in base alle difficoltà previste, per arrivare a fare le cose più difficili proprio in Brasile”.

Tag

Lascia un commento

Top