F1, GP Ungheria 2015, analisi qualifiche: Hamilton nona pole stagionale, grande Vettel terzo!

hamilton.jpg

E siamo alla nona pole stagionale. Niente davvero sembra fermare il Lewis Hamilton, targato 2015. Partenza numero 9 dalla casella 1, quinta volta sul tracciato dell’Hungaroring e 47esima della carriera del britannico. L’1:22.020 di Lewis è stato il solito super giro, frutto di una superiorità netta quando i tempi hanno comincato a contare. Primo in tutti e tre gli stint delle qualifiche, una gestione della strategia perfetta e un controllo del mezzo ideale. La W06 ed Hamilton sono una cosa sola e c’è davvero poco da fare per gli avversari. Più di mezzo secondo Nico Rosberg ha subito dal suo compagno di squadra, anche per problemi sull’avantreno che hanno impedito al tedesco di tirar fuori il 100% della monosto tedesca. Frecce d’argento che, comunque, anche nel caldo torrido di Budapesti sono state i soliti missili, inavvicinabili per chiunque.

Per questo motivo, la prestazione della Ferrari di Sebastian Vettel, terzo a + 0.719 dalla vetta, è da lodare per le oggettive difficoltà incontrate nei turni precedenti. La SF15-T è riuscita, difatto, a riconquistare il proprio ruolo di seconda forza del lotto, rintuzzando gli attacchi di un Daniel Ricciardo, quarto su Red Bull a + 0.754, mai domo e a proprio agio su questa pista. Non è un caso che la Rossa abbia siglato un grandissimo secondo intertempo, a dimostrazione delle grandi capacità di guida di Vettel, nel momento decisivo. Qualità che sono stato un fattore discriminante con Kimi Raikkonen, distante 3 decimi da Seb e 1 secondo dal leader. Ancora una volta, Kimi non è stato super competitivo nelle prove e, partendo dalla quinta piazza, alle spalle di Ricciardo, dovrà sperare in una buona partenza.

Se vogliamo, un pizzico di delusione riguarda la Williams che non ha confermato su un circuito così tortuoso le grandi cose viste a Silverstone e la sesta e ottava posizione di Valtteri Bottas e Felipe Massa sono un chiaro segnale in tal senso. Per domani, pertanto, è lecito aspettarsi una gara che si svilupperà moltissimo alla partenza, con Hamilton oggettivamente favorito per la grande sicurezza mostrata. Per la Ferrari, invece, la chance di un altro podio con un Vettel che dovrà comunque guardarsi dagli assalti della Red Bull.

 

GRIGLIA DI PARTENZA

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: pagina FB Lewis Hamilton

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top