Equitazione: Italia seconda in Nations Cup, a Budapest vince la Danimarca

Equitazione-Massimiliano-Ferrario-FB.jpg

Presente al CSIO tre stelle di Budapest, capitale dell’Ungheria, l’Italia ha ottenuto un secondo posto nella Nations Cup, prova valida per la seconda divisione europea. La formazione sperimentale composta da Massimo Grossato su Undorado Z, Luca Marziani su Saxo Des Hayettes, Massimiliano Ferrario su Loro Piana Rigoletto Della Flo e Giovanni Lucchetti su Bella Strade ha infatti collezionato un totale di sedici penalità, terminando a pari merito con la Repubblica Ceca. Con dodici punti di penalità, la Danimarca si è classificata in prima posizione (Sören Pedersen su Tailormade Chaloubet, Rikke Haastrup su Qualico du Bobois, Thomas Sandgaard su Amarone e Andreas Schou su Allstar). Questi risultati non modificano comunque le prime posizioni della classifica della seconda divisione europea, sempre guidata dall’Ucraina con 235 punti davanti alla Finlandia ed alla Polonia.

Un podio azzurro è arrivato anche al CSI cinque stelle di Chantilly, in Francia, grazie alla terza posizione ottenuta da Luca Maria Moneta e Connery nella prova contro il tempo (62″41). La vittoria è andata al marocchino Abdelkebir Ouaddar su Quickly de Kreisker (59″50) davanti all’amazzone statunitense Lauren Hough su Royalty Des Isles (60″25).

Nell’altra gara, invece, il francese Patrice Delaveau su Carinjo HDC ha regalato al pubblico di casa un successo (61″69), battendo il britannico Ben Maher su Chaventyno (62″73) ed il connazionale Alexis Borrin su For Felicila (63″82). Per i colori azzurri, Emanuele Bianchi si è classificato settimo con Zycalin W (68″25), mentre Francesco Franco ha centrato la decima posizione su Banca Popolare Bari Cassandra (75″22).

Infine, al CSIO cinque stelle di Mannheim (Germania), Emanuele Gaudiano è salito sul terzo gradino del podio con Caspar (39″38), nella gara vinta dal britannico Robert Whitaker su Catwalk IV (38″05) davanti al tedesco Hans-Dieter Dreher su Cool And Easy (38″25). L’Italia ha ottenuto altri due piazzamenti con Piergiorgio Bucci, quinto su Catwalk Z (4 / 36″83), e Lorenzo De Luca, settimo su Geisha van Orshof (4 / 38″31).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Emanuele Ferrario (pagina Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top