Diamond League 2015, Londra: spettacolo assicurato nella cornice olimpica, Tamberi e Fassinotti per il record italiano

Marco-Fassinotti-Atletica-Profilo-FB-Fassinotti.jpg

Marco Fassinotti


Siamo ormai giunti all’undicesimo appuntamento con la Diamond League 2015, in programma nelle giornate di venerdì 24 e sabato 25 luglio nella cornice del parco Olimpico di Londra. Sarà assente Mo Farah, colpito anche lui dallo scandalo Salazar.

La gara inaugurale sarà il lancio del disco maschile con il polacco Piotr Malachowski grande favorito in virtù della misura di 65.87 del maggio scorso, suo primato stagionale. Assente David Oliver nei 110 metri ad ostacoli maschili, si preannuncia un duello tutto statunitense per la prima posizione tra Aries Merritt e Jason Richardson. Incerta anche la sfida nel salto triplo, con la kazaka Olga Rypakova leggermente favorita sulle altre. Mutaz Essa Barshin dovrebbe invece dominale nel salto in alto, dove saranno presenti anche Gianmarco Tamberi e Marco Fassinotti, entrambi a caccia del record italiano. Chiudono la serata i 400 metri ad ostacoli femminili e i 200 metri maschili.

Ricchissima invece la giornata di sabato, aperta subito dalla sfida tra la greca Nikoleta Kiriakopoulou e la statunitense Jennifer Suhr nel salto con l’asta femminile. Dopo i grandi risultati nel salto in lungo, si cimenterà nella velocità Tianna Bertoletta, attesa nei 100 metri dalla nigeriana Blessing Okagbare. Si preannuncia un gran duello anche tra Cleopatra Borel e Michelle Carter nel getto del peso donne, con misure che potrebbero superare i 20 metri. Sfida stellare nel salto in lungo maschile con l’atleta di casa Greg Rutherford capace di volare a 8.35 nel 2015. Sarà lotta a tre anche nel lancio del giavellotto femminile dove in stagione sono andate oltre i 66 metri Kimberly Mickle, Sunette Viljoen e Kara Winger. Sembrava tutto facile per David Verburgh nei 400 metri, ma lo statunitense dovrà vedersela con il botswano Isaac Makwala, sceso sotto i 43″ ad inizio luglio. Si profila un dominio keniano nei 3000 siepi maschili con i vari Kenboi, Kipruto, Mutai e Jego a giocarsi la vittoria. Completano il quadro i 5000 e gli 800 metri maschili.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Foto: pagina FB Fassinotti

Lascia un commento

Top