Ciclismo, Astana: Vuelta ultima spiaggia per una vittoria pesante con Nibali e Aru

Vincenzo-Nibali-1-Tre-Valli-2014-©-Gianluca-Santo.jpg.png

Dopo un Giro d’Italia da protagonisti assoluti e un Tour de France, ormai agli sgoccioli, al di sotto delle aspettative resta un solo grande giro all’Astana per provare a conquistare la vittoria di peso per cui è stata costruita la squadra.

Con Mikel Landa in partenza per il 2016, lo spagnolo sarà all’ultimo grande giro della carriera con la maglia celeste che l’ha lanciato nel ciclismo che conta. Basterò per ottenere i gradi di capitano? Teoricamente, alla Vuelta a España dovrebbe presentarsi anche Fabio Aru, secondo al Giro proprio davanti a Landa, anche se in alcune occasioni ha palesato difficoltà importanti rispetto al compagno, che sulle strade nostrane è sembrato il migliore del lotto in salita. L’addio imminente di Landa, però, potrebbe far pendere l’ago dalla parte di Fabio Aru, chiaramente il fulcro del progetto futuro della squadra.

A questi due atleti, entrambi giovani, potrebbe affiancarsi anche Vincenzo Nibali, che di esperienza ne ha certamente di più. Il siciliano sembra in rimonta al Tour dopo 10 giorni molto complicati, ma difficilmente da qui a domenica riuscirà a conquistare il podio. Per lui, che in carriera ha vinto tutti i grandi giri, la stagione potrebbe archiviarsi come fallimentare dopo aver puntato tutto sul Tour. Ecco, dunque, che potrebbe reinventarsi alla Vuelta per provare a dare un senso a questo 2015 prima della fase finale della stagione con Il Lombardia (ammesso e non concesso che la squadra gli consenta di correrlo).

Tre corridori, una squadra e 21 giorni che potrebbero rivelarsi infuocati per le gerarchie interne prima che per la lotta con i rivali.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Lascia un commento

Top