Canoa slalom, Campionati italiani 2015: titoli per Romeo e Colazingari, Molmenti 5°

romeo-canoa.jpg

Week-end tricolore sul Brenta dove si sono disputati i campionati italiani di canoa slalom. Gare combattute e risultati per certi versi sorprendenti con atleti del calibro di Daniele Molmenti fuori dal podio. Proprio nel K1 a laurearsi campione nazionale è stato l’atleta della Marina Militare Andrea Romeo, bravo a precedere il portacolori del CC Bologna Marcello Beda e Giovanni De Gennaro (Forestale). A ridosso del podio Zeno Ivaldi e il campione olimpico Molmenti, non ancora al meglio per dei problemi alla schiena. “La gara l’ho fatta per il legame che ho da sempre con la nazionale, ma devo risolvere il problema alla schiena prima dei Mondiali. Oggi non riuscivo a tenere i miei ritmi” ha detto l’azzurro della Forestale, incappato in due secondi di penalità all’entrata di una risalita in seconda manche. Alle spalle del friulano si sono piazzati Raiba, Vianello, Mayr e Pierpaolo Ferrazzi, il campione olimpico di Barcellona ’92 di nuovo in acqua a 50 anni suonati.

Torna a brillare Roberto Colazingari, il migliore della canadese monoposto davanti al padrone di casa del CCKValstagna Paolo Ceccon e al bolognese Stefano Cipressi (Marina Militare). “E’stato piuttosto faticoso – spiega Roberto – sapevo di essere meno allenato degli altri essendo alla prima gara ufficiale dopo l’infortunio; sono felice comunque di aver ritrovato subito buone sensazioni dopo appena due settimane di allenamento; non mi aspettavo di vincere ma il recupero dal problema alla spalla è stato gestito ottimamente anche grazie all’aiuto dello staff medico e tecnico federale con il quale sono costantemente in contatto. Ora si va a Londra dove le difficoltà del canale artificiale sono nettamente superiori rispetto a quelle incontrate oggi sul fiume Brenta. Sono fiducioso, e questo titolo italiano indubbiamente aiuta”.

Nel C2 si confermano i migliori invece Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari (Aeronautica Militare), ancora una volta in grande spolvero dopo le ottime perfomance in Coppa del mondo. Il duo dell’Aeronautica Militare si è messo alle spalle Francesco Cavo-Alberto Querci (LNI Quinto) e Paolo Borghi-Dino Koko. Nessuna sorpresa nemmeno nel K1 femminile con Stefanie Horn (CC Brescia) medaglia d’oro davanti a Clara Giai Pron (Forestale). Terza piazza per Chiara Sabattini (Fiamme Azzurre).

Dichiarazioni federcanoa.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top