Calcio femminile, Serie A: alla scoperta di Valentina Giacinti, il David Trezeguet in gonnella!

10629880_10203815387086570_3939646205534284419_n-e1437065451778.jpg

In un campionato di Serie A di calcio femminile, ancora in attesa di definizione per la vicenda legate alla proroga delle iscrizioni per la fine del mese di Luglio, parliamo di una delle giocatrici giovani che più di altre ha impressionato per le proprie qualità tecniche umane.

La calciatrice in questione è Valentina Giacinti, attaccante del Mozzanica e 21 reti nella stagione 2014/2015 e una delle leader del gruppo di Nazzarena Grilli. Una ragazza classe ’94 dalle grandi doti, tipiche dei bomber di razza: capacità di vedere la porta, coordinazione nell’area piccola e onnipresente al momento giusto nel punto giusto. Tutte qualità che fanno ricordare attaccanti, in campo maschile, del calibro di Filippo Inzaghi o del francese David Trezeguet.

Una giovane già dalle molteplici esperienze. Cresciuta nell’Atalanta, per passare al Napoli, fare un’esperienza in America e poi tra le fila del Mozzanica. Contesti diversi che le hanno sicuramente lasciato un’importa importante. In particolare, gli States le hanno fatto saggiare, come dichiarato in un’intervista riportata sul sito del Mozzanica, quale sia l’essenza del vero calcio al femminile: “In America ho vissuto un’altra esperienza fantastica. Là il calcio femminile è considerato alla stregua del maschile, se non di più forse. Se qui la pubblicità di Premium Calcio la fanno Balotelli e Pirlo, in America la corrispondente era impersonata da due giocatrici. Il capitano della nazionale Hope Solo è una celebrità. Alle nostre partite c’erano gli stadi pieni di spettatori paganti. Noi ragazze eravamo ospitate da alcune famiglie del posto. Io ho avuto la fortuna di trovare due “genitori” americani stupendi, che mi hanno trattato come una figlia. Si è formato un legame speciale e verranno presto a trovarmi qui in Italia, mentre io sono intenzionata ad andare a trovarli la prossima estate. L’America è un altro mondo. Io sono rimasta là solo nella prima fase del campionato perché, dopo essere stata lontana da casa per un anno, volevo tornare dalla mia famiglia”.

Un contesto che fa capire quanto e come il nostro sistema debba migliorare per essere, quantomeno, somigliante alla situazione stelle e strisce. In questo senso, la Giaciniti può rappresentare il futuro del Mozzanica, vista la conferma del suo contratto per la compagine bergamasca, ma soprattutto per la Nazionale di Antonio Cabrini, bisognosa di nuovi talenti capaci di dare nuova linfa alla rosa azzurra. Un’attaccante dalle sue caratteristiche e di così’ giovane età, non è cosa da poco per una nazione come la nostra ancora molto in ritardo nello sviluppo di questa disciplina. Per cui, fari puntati su di lei per il prossimo futuro, sperano che le sue qualità vengano valorizzate al 100%.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: profilo FB Valentina Giacinti

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top