Beach volley, World Tour. Terremoto in Usa: due nuove coppie maschili a caccia di Rio

image17.jpg

Il beach volley è uno sport dinamico e tutto il mondo è paese. A un anno esatto dalle Olimpiadi di Rio accade l’imprevedibile in casa Usa maschile: si dividono due fra le coppie più forti del movimento statunitense e contestualmente se ne formano altre due dalle potenzialità sconosciute.

Che tra Phil Dalhausser e Sean Rosenthal ci fosse qualche problema si era intuito. Gli infortuni, le assenze prolungate e poi il rientro non fortunatissimo a Yokohama hanno fatto esplodere il bubbone e la coppia è “scoppiata”.

A sorprendere sono gli sviluppi perché Phil Dalhausser si è rivolto nientemeno che a Nick Lucena, quarto ai mondiali in coppia con l’ex Verona e Ravenna Theo Brunner. Si è così formato un nuovo Team Florida (Lucena e Dalhausser vengono entrambi da lì) e contemporaneamente Brunner e Rosenthal si sono uniti gioco forza per cercare una difficilissima rincorsa a Rio.

I tempi ci sono ma la concorrenza interna (Gibb/Patterson e Hyden/Bourne) è spietata. Assieme dal 2013 dopo l’addio di Rogers (che aveva formato una coppia fortissima con Dalhausser), Rosenthal e Dalhausser hanno vinto ben 6 tornei del World Tour in due stagioni conquistando complessivamente nove podi. Il loro ultimo successo risale al Grand Slam di Long Beach esattamente un anno fa.

Un piccolo pasticcio che potrebbe trasformarsi in risorsa per il movimento statunitense che non sta certo vivendo il suo momento di massimo splendore, viste anche le difficoltà delle star Ross/Walsh in campo femminile.

Lascia un commento

Top