Beach volley World Tour 2015, Gstaad. Azzurre none, si fermano gli Ingrosso, Nicolai/Lupo agli ottavi

daniele-lupo-10.7.2015.jpg

Giornata intensa a Gstaad, stati d’animo contrapposti in casa Italia dove c’è chi ride (Nicolai/Lupo e Ranghieri/Carambula) e chi esce troppo presto (Menegatti/Orsi Toth e gli Ingrosso).

Ancora un nono posto per Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth che si fermano davanti alle australiane Bawden/Clancy nel primo turno ad eliminazione diretta (0-2). Le azzurre non riescono quasi mai a creare grattacapi alle australiane che giocano meglio nel primo set, prendono il largo nella fase iniziale, si fanno quasi raggiungere (16-15) ma poi si impongono 21-16. Nel secondo set ancora partenza a razzo di Bawden/Clancy (10-6), ritorno delle azzurre (14-14) e finale punto a punto con le australiane che riescono a mantenere un break di vantaggio fino al 21-19. Per Menegatti/Orsi Toth un altro nono posto, utile in chiave qualificazione olimpica ma con qualche rimpianto.

Nel torneo femminile le prime due semifinaliste sono due fra le coppie deluse dall’andamento dei Mondiali, brasiliane Larissa/Talita e le canadesi Bansley/Pavan che si scontreranno domattina. Così gli ottavi: Agatha/Barbara (Bra)-Schwaiger/Hansel (Aut) 2-1 (22-24, 21-9, 15-8), Walsh/Ross (Usa)-Maria Clara/Carol (Bra) 2-1 (21-17, 17-21, 15-11), Ludwig/Walkenhorst (Ger)-Kolosinska/Brzostek (Pol) 2-0 (21-14, 21-13), Lima/Fernanda (Bra)-Liliana/Baquerizo (Esp) 2-0 (21-14, 21-18), Juliana/Antonelli (Bra)-Day/Kessy (Usa) 2-0 (21-18, 21-19), Bansley/Pavan (Can)-Valjas/Broder (Can) 2-0 (21-13, 21-14), Larissa/Talita (Bra)-Bieneck/Großner (Ger) 2-0 (21-15, 21-17). Così i primi due quarti: Bansley/Pavan (Can)-Juliana/Antonelli (Bra) 2-0 (21-14, 22-20), Larissa/Talita (Bra)-Bawden/Clancy (Aus) 2-0 (21-14, 21-19).

In campo maschile i sorrisi arrivano grazie a Nicolai/Lupo che conquistano l’accesso diretto agli ottavi di finale, grazie anche alla sconfitta dei tedeschi Bockermann/Fluggen, ma soprattutto grazie al successo sofferto ma prestigioso 2-1 (18-21, 21-19, 15-13) sui lettoni Samoilovs/Smedins.

Dovranno passare dai sedicesimi, invece, Ranghieri/Carambula che ottengono un bel successo che significa secondo posto finale nella pool battendo 2-1 (21-13, 15-21, 17-15) gli statunitensi Hyden/Bourne al termine dell’ennesima battaglia del pomeriggio.

Lasciano il torneo svizzero, invece, Paolo e Matteo Ingrosso che chiudono senza successi il girone preliminare uscendo sconfitti 2-1 (21-17, 18-21, 15-12) contro i venezuelani Fane/Henriquez. Più tardi i sorteggi.

Lascia un commento

Top