Beach volley, Mondiale 2015 Olanda. Brasile-Olanda per l’oro maschile. La favola di Reinder Nummerdor

reinder-nummerdor-4.7.2015.jpg

Trovarsi alla soglia dei 40 anni a giocarsi la medaglia d’oro mondiale davanti al pubblico di casa. Se non è una favola questa… E’ la favola di Reinder Nummerdor, schiacciatore olandese che in Italia ha lasciato bei ricordi in particolare a Ravenna e Montichiari e che, a 39 anni suonati, ha conquistato iul risultato più importante della sua già grande carriera di specialista del beach volley.

Campione europeo sia indoor nel 2007, sia per ben tre volte (2008, 2009 e 2010) sulla sabbia assieme ad un altro orange che ha lasciato un bel ricordo di sé in Italia, Richard Schuil, Nummerdor sta vivendo una seconda giovinezza a fianco del 25enne Christiaan Varenhorst. Meno di un anno fa i due, appena formata la coppia (a metà luglio, un anno esatto fa), vincevano partendo dalle qualificazioni i tornei del World Tour di Sao Paolo e Mangaung e quello europeo di Baku. Adesso sono in finale nel campionato del mondo davanti al pubblico di casa a The Hague, più forti di una pressione incredibile dovuta al fatto di essere teste di serie numero 1 nel torneo più importante della storia del movimento orange. Per Nummerdor, uno dei grandi interpreti del beach volley mondiale nell’ultimo decennio, un riscatto dopo che nella sua carriera non era mai riuscito a salire sul podio mondiale (quasi una maledizione, quella iridata, per lui e Schuil, sempre 17mi in tutte le loro partecipazioni) e nemmeno olimpico sfiorato per ben due volte (quinto a Pechino, quarto a Londra).

Più forti di tutto e tutti Nummerdor/Varenhorst hanno superato ogni ostacolo, il più difficile dei quali si è presentato oggi in semifinale sotto forma dei due brasiliani Evandro/Pedro. Una battaglia, durissima, una partita memorabile, una vittoria che ha mandato in visibilio l’Olanda intera. Nummerdor/Varenhorst si sono imposti con il punteggio di 2-1 (21-18, 21-23, 15-12) e si sono assicurati la presenza nella finale di domani alle 21 dove si troveranno di fronte altri due brasiliani, Alison/Bruno che hanno superato nella seconda semifinale, molto meno spettacolare, 2-0 (21-17, 21-15) gli statunitensi Lucena/Brunner.

mondiale olanda 4.7.2015

Domani, dunque, andrà in scena una finale stellare con in campo due fra le migliori coppie del circuito mondiale ed un solo giocatore in campo sui quattro ad essere già salito sul gradino più alto del podio mondiale, Alison Cerutti, in coppia con Emanuel al foro italico di Roma quattro anni fa. Si tratta non solo di una finale inedita ma di una partita inedita, visto che le due coppie non si sono mai affrontate prima.

Questo, dunque, il programma delle finali maschili domani sera, domenica 5 luglio. Ore 20 finale 3. Posto: Lucena/Brunner-Pedro/Evandro. Ore 21 finalissima: Alison/Bruno-Nummerdor/Varenhorst.

Questa sera, invece, si giocano le finali femminili. Alle 20 la finale per il bronzo: Juliana/Antonelli-Holtwick/Semmler, alle 21 il derby brasi9liano che vale l’oro: Lili/Fernanda-Barbara/Seixas

Lascia un commento

Top