Beach soccer, Mondiali 2015: Italia sconfitta ai rigori, domani si giocherà per il bronzo

Beach-soccer-Italia-Profilo-FB-Palmacci.jpg

Esce di scena dai Mondiali 2015 di beach soccer la Nazionale italiana, sconfitta ai rigori da Tahiti al termine di una partita dalle mille emozioni.

Come sempre in questo Mondiale, inizio difficile per gli azzurri, che passano in svantaggio con la rete di Taiarui dopo appena 23“. La Nazionale però reagisce bene, tentando molte conclusioni e pareggiando il conto con la rete di Paolo Palmacci a 3’34” dall’inizio della sfida. L’1-1 dura però appena 12″ quando Labaste permette ai polinesiani di riportarsi avanti.

Poco più di un minuto dall’inizio della seconda frazione e Tahiti si porta addirittura sul 3-1 con un gol di Bennett. Questa volta però l’Italia subisce il colpo ed è più volte costretta a chiudersi in difesa per non rischiare il tracollo. Ci pensa invece il bomber Gabriele Gori ad accorciare le distanze sul 3-2. Anche qui però il risultato regge poco, con Tahiti che si riporta avanti con il solito Tavanae.

Succede di tutto nel terzo ed ultimo parziale, aperto dalla rete di Dario Ramacciotti che vale il 3-4. Incredibilmente gli azzurri non riescono a tenere in mano la partita e dopo 14″ è ancora Bennett a riportare a due le reti di distacco. Il tecnico Massimiliano Esposito fa ruotare tutti i giocatori a sua disposizione ed ecco che il 4-5 arriva dall’uomo che non ti aspetti: Michele Di Palma, al primo centro nel torneo iridato. A meno di 4′ dalla fine il gol del tahitiano Tepa sembra tagliare le gambe alla rappresentativa del Bel Paese che trova invece un cuore incredibile che le permette di pareggiare con un micidiale uno-due firmato Corosiniti-Gori.

Nell’extra time non succede nulla e si va ai rigori dove segnano Taiarui, Frainetti, Bennett e Li, mentre sbaglia il solo Palmacci.

Finisce dunque 3-1 per i polinesiani che domani si giocheranno il titolo Mondiale. Italia invece che attenda di conoscere la sua avversaria nella finale per il bronzo

Foto:Profilo Facebook Paolo Palmacci

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top