Atletica, Europei U23 – Trost in Finale, bene Perini. Tutti i risultati della mattina

Alessia-Trost-Red-Bull.jpg

Seconda giornata di gare a Tallin (Estonia) dove si stanno disputando gli Europei U23 di atletica leggera. Mattinata dedicata ai turni di qualificazione.

 

Nessun problema per Alessia Trost. La capitana della nostra spedizione scavalca agevolmente 1.82 al primo tentativo e si qualifica alla Finale dove dovrà difendere il titolo conquistato nel 2013 e dove sfiderà Mariya Kuchina, proprio come hanno fatto per tutta la carriera, nella caccia alla medaglia d’oro. Accede all’atto conclusivo anche l’altra azzurra Desirée Rossit con un bel 1.82 alla seconda prova.

Lorenzo Perini è in lotta per le medaglie dei 110 metri ostacoli. L’azzurro è seconda nella propria batteria (13.97) alle spalle del britannico David King con il miglior tempo in assoluto delle batterie (13.74).

Gabriele Bizzotto si qualifica alla Finale degli 800m: 1:49.93, quinto nella sua batteria e secondo tempo di ripescaggio.

Giada Carmassi si qualifica alle semifinali dei 100 metri ostacoli grazie al penultimo tempo di ripescaggio (13.82, quarta nella sua batteria). Laura Oberto eliminata nelle batterie dei 400m ostacoli (1:00.59). Lorenzo Vergani (52.05), Mattia Contini (52.08) e Francesco Proietti (52.78) eliminati nelle batterie dei 400m ostacoli.

 

Di seguito tutti i qualificati alle varie Finali.

LANCIO DEL MARTELLO (femminile) – Si qualificano alla Finale: la francese Alexandra Tavernier con il record dei campionati (72.98), la bielorussa Alena Sobaleva (70.53) uniche due a superare il minimo di qualifica; l’ungherese Fruzsina Fertig (67.34), la francese Alexia Sedykh (66.38), la svedese Eleni Larsson (65.66), l’ucraina Alyona Shamotina (65.34), la polacca Malwina Kopron (65.01), la rumena Bianca Lazar (64.78, personale), la tedesca Charlene Woitha (64.72), la russa Yelizaveta Tsareva (64.25), l’ucraina Iryna Klymets (64.12), la finlandese Inga Linna (63.70).

110 METRI OSTACOLI – Si qualificano alla Finale: i britannici David King (13.74) e David Omoregie (13.85), il finlandese Elmo Lakka (13.90), lo svizzero Brahian Pena (13.93, personale), lo spagnolo Javier Colomo (13.96), l’italiano Lorenzo Perini (13.97), l’ungherese Valdo Szucs (13.98, personale), il francese Nicolas Borome (14.05).

SALTO IN ALTO (femminile) – Si qualificano alla Finale: l’ucraina Iryna Herashchenko, la russa Mariya Kuchina, la tedesca Imke Onnen, la belga Nafissatou Thiams, l’italiana Alessia Trost e la tedesca Jossie Graumann (tutte con 1.82 al primo tentativo); l’ucraina Yuliya Chumachenko, l’italia Desirée Rossit e la cipriota Leontia Kallenou (tutte con 1.82 al secondo tentativo); la polacca Aneta Rydz (1.82 alla terza); la lituana Gintare Nesteckyte e la finlandese Sini Lalla (1.79 alla prima).

800 METRI (maschile) – Si qualificano alla Finale: lo sloveno Zan Rudolf (1:49.17), il polacco Artur Kuciapski (1:49.29), il norvegese Andreas Roth (1:49.34), lo spagnolo Daniel Andujar (1:49.35), l’irlandese Karl Griffin (1:49.54), lo spagnolo Saul Ordonez (1:49.57), il cipriota Christos Demetriou (1:49.60), il polacco Karol Konieczny (1:49.61), l’italiano Gabriele Bizzotto (1:49.93), il norvegese Hakon Mushom (1:49.93), il britannico Jamie Webb (1:49.95), il norvegese Roald Hagbart Froskeland (1.50.00), lo spagnolo Alvaro De Arriba (1:50.04).

400 METRI OSTACOLI (maschile) – Si qualificano alla Finale: il polacco Patryk Dobek (49.83), il russo Aleksandr Skorobogatko (50.26), lo spagnolo Sergio Fernandez (50.35), il finlandese Jussi Kanervo (50.42), il filandese Oskari Moro (50.69), il danese Nicolai Hartling (50.73), l’ungherese Mate Koroknai (50.88), il russo Oleg Mironov (51.06).

Lascia un commento

Top