Wimbledon 2015, il tabellone femminile: Sharapova sulla strada della Williams, Kvitova vede già i quarti. Giorgi puoi sognare

tennis-serena-williams-wimbledon-federtennis-tonelli.jpg

Serena Williams riuscirà a vincere il terzo Slam consecutivo? Questa la domanda che sorge spontanea nell’analizzare il tabellone femminile di Wimbledon, che vede ovviamente grande favorita la numero uno del mondo.

Non sarà comunque una strada tutta in discesa per la tennista statunitense, che potrebbe ritrovarsi a disputare “un ottavo in famiglia” contro la sorella Venus. L’eventuale quarto di finale, rispettando le teste di serie dovrebbe essere con Carla Suarez Navarro, ma la spagnola sull’erba non sembra una delle maggiori indiziate a fare bene e quindi in quella parte di tabellone si potrebbero inserire giocatrici come Victoria Azarenka, oppure “erbivore” come Flipkens, Pironkova o Bencic.

In semifinale all’orizzonte per Serena c’è Maria Sharapova, che ha un tabellone con qualche ostacolo. Quello più grande è rappresentato da Lucie Safarova, che potrebbe affrontare ai quarti e con la quale ha appena perso al Roland Garros, dove la ceca ha raggiunto la sua prima finale Slam della carriera. Oltre a Safarova i possibili pericoli per Masha sono rappresentati dall’eventuale ottavo di finale con Andrea Petkovic o magari con la nostra Flavia Pennetta.

Restando sempre in casa Italia la nostra miglior interprete dell’erba è Camila Giorgi e il tabellone della marchigiana non è di quelli impossibili. Fino al terzo turno l’azzurra ci dovrebbe tranquillamente arrivare e poi ci sarebbe la sfida con Caroline Wozniacki, con la quale Camila se la può comunque giocare. In questa zona ci sono tante possibili outsider e probabilmente è la zona di tabellone più equilibrata, nonostante la presenza della numero tre del mondo, Simona Halep, perchè ci sono esperte dell’erba come Sabine Lisicki (a Wimbledon si trasforma la tedesca), Timea Bacsinszky (semifinalista a Parigi) e poi l’altra tedesca Angelique Kerber.

La parte bassa del tabellone è certamente presidiata da Petra Kvitova, campionessa in carica, ma che arriva a Londra con l’incognita della condizione fisica dopo aver saltato il torneo di Eastbourne. La cece, se sta bene, è semplicemente fenomenale su questa superficie, contando che ha già vinto due volte Wimbledon, ed è la principale avversaria per Serena Williams.
La strada fino ai quarti sembrerebbe già tracciata, con il possibile ottavo di finale con Agnieszka Radwanska che non spaventa più di tanto, vista la crisi profonda della polacca. Ai quarti possibile scontro con Ekaterina Makarova o Eugenie Bouchard (altra giocatrici in crollo più totale), che si dovrebbero sfidare in un ottavo molto interessante ed affascinante. Attenzione comunque anche a Madison Keys, Alize Cornet e Laura Robson, perchè a Wimbledon le sorprese non mancano mai.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Foto di Tonelli per Federtennis

andrea.ziglio@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top