Volley, World League – Quarto weekend: tutti i risultati e le nuove classifiche

brasile-volley.jpg

Nel fine settimana si è giocato il quarto weekend della World League 2015 di volley maschile. Di seguito tutti i risultati e le nuove classifiche delle Pool del primo e secondo livello.

Ricordiamo che da quest’anno la classifica si stila in base al numero di vittorie ottenute, in caso di parità si procede poi all’analisi dei classici punti (3 per il successo netto, 2 per la vittoria al tie-break, 1 per la sconfitta al quinto set), poi al quoziente set e infine al quoziente punti.

 

REGOLAMENTO – Le squadre di ogni Pool si affrontano tra loro 4 volte (2 in casa, 2 in trasferta). Il Brasile, le due migliori squadre classificate nella Pool A (escludendo i verdeoro), le due migliori classificate nella Pool B, la vincitrice del secondo livello (Final Four tra la Bulgaria organizzatrice, i migliori piazzati della Pool C oltre alla Bulgaria, i vincitori della Pool D, i vincitori della Pool E) si qualificano alla Final Six di World League, a Rio de Janeiro (Brasile).

 

POOL A:

L’Italia firma l’impresa al Foro Italico, storico match all’aperto, e sconfigge il Brasile in gara1. Gli azzurri, però, si prendono una sonora batosta nella rivincita offerta a Firenze dove lo scorso anno si sono disputate le Final Six. I verdeoro rinsaldano così il primato del girone, già certi di partecipare agli atti conclusivi del torneo in qualità di Paese organizzatore.

La Serbia domina agevolmente l’Australia e fa un passo deciso verso la qualificazione alla Final Six, a braccetto con l’Italia ormai già certa del passaggio del turno.

 

Serbia vs Australia       3-0 (31-29; 27-25; 25-19)

Serbia vs Australia       3-0 (25-23; 25-20; 25-20)

Italia vs Brasile        3-2 (26-24; 21-25; 25-18; 17-25; 16-14)

Italia vs Brasile        0-3 (23-25; 22-25; 16-25)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Brasile 6 8 18 1.833 1.083
2. Italia 5 8 13 1.066 0.995
3. Serbia 4 8 14 1.266 1.002
4. Australia 1 8 3 0.285 0.910

 

POOL B:

La Russia è completamente sparita. Probabilmente una preparazione lunga, per arrivare meglio preparati alla Coppa del Mondo, sta facendo fare delle brutte figure ai Campioni Olimpici che non sono ancora riusciti a vincere una partita sulle otto giocate in questa World League.

La Polonia Campione del Mondo vince abbastanza facilmente entrambi gli incontri (annullato un match point in gara2) e aggancia gli USA al comando della classifica con sei successi a testa. I detentori del trofeo, infatti, perdono entrambi le partite nella fornace di Teheran con due secchi 3-0: l’Iran è in piena corsa per la qualificazione alla seconda Final Six della sua storia.

 

Russia vs Polonia        1-3 (32-30; 14-25; 22-25; 18-25)

Russia vs Polonia        2-3 (25-19; 21-25; 24-26; 25-20; 14-16)

Iran vs USA         3-0 (25-19; 29-27; 25-20)

Iran vs USA         3-0 (25-20; 25-21; 25-19)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. USA 6 8 17 1.500 1.080
2. Polonia 6 8 16 1.500 1.060
3. Iran 4 8 13 1.307 1.011
4. Russia 0 8 2 0.291 0.859

 

POOL C:

Il Canada ha clamorosamente perso gara2 sul campo di Cuba e sciupa un importante match point per chiudere il discorso qualificazione alla Final Four del secondo livello. L’Argentina, però, non riesce ad approfittarne perché perde al tie-break il primo incontro con la Bulgaria, già ammessa alla fase finale in qualità di Paese organizzatore.

 

Cuba vs Canada        1-3 (14-25; 25-20; 21-25; 21-25)

Cuba vs Canada        3-2 (17-25; 20-25; 25-23; 25-19; 15-12)

Argentina vs Bulgaria       2-3 (24-26; 25-22; 24-26; 25-16; 16-18)

Argentina vs Bulgaria       3-0 (25-19; 25-19; 25-16)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Canada 6 10 22 1.733 1.062
2. Bulgaria 5 8 12 1.000 0.967
3. Argentina 4 8 13 1.214 1.073
4. Cuba 3 10 7 0.461 0.912

 

POOL D:

La Francia è ormai ufficialmente qualificata (manca ancora un punto per l’aritmetica) alla Final Four del secondo livello che assegnerà un pass alla Final Six della World League. I transalpini stanno dominando il girone in lungo e in largo, ma l’ottava vittoria consecutiva arriva dopo aver concesso un set alla Repubblica Ceca (il secondo perso durante tutto il cammino). Il Giappone demolisce la Corea del Sud in entrambi gli incontri e ipoteca la seconda posizione.

 

Repubblica Ceca vs Francia        0-3 (18.25; 20-25; 24-26)

Repubblica Ceca vs Francia        1-3 (17-25; 25-23; 22-25; 14-25)

Giappone vs Corea del Sud         3-0 (25-17; 25-17; 25-17)

Giappone vs Corea del Sud         3-0 (25-21; 25-20; 25-18)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Francia 8 8 24 12.000 1.280
2. Giappone 4 8 13 1.000 1.000
3. Corea del Sud 2 8 7 0.526 0.919
4. Rep. Ceca 2 8 4 0.409 0.877

 

POOL E:

Clamoroso scivolone dell’Olanda contro il modesto Portogallo in gara2 dopo aver dominato l’apertura del weekend. La nobile decaduta sciupa così un’occasione d’oro per appaiare il Belgio (a riposo nel weekend, aveva già giocato i propri incontri con la Finlandia): fiamminghi e oranges si giocheranno il primo posto nel girone, che qualifica alla Final Four del secondo livello, nei due scontri diretti.

 

Paesi Bassi vs Portogallo        3-0 (25-18; 25-21; 25-23)

Paesi Bassi vs Portogallo        2-3 (25-15; 21-25; 23-25; 25-21; 11-15)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Belgio 7 8 19 2.090 1.164
2. Paesi Bassi 6 8 17 1.666 1.070
3. Finlandia 2 8 8 0.684 0.901
4. Portogallo 1 8 4 0.391 0.888

 

La Final Four del terzo livello, utile per una possibile promozione nel secondo livello nel 2016 (ben ricordando però che la Germania non ha partecipato a questa edizione della World League e quindi bisognerà vedere dove verrà ricollocata l’anno promosso), si disputerà in Slovacchia (a Bratislava) tra i padroni di casa, Montenegro (vincitore Pool F), Cina (vincitore Pool G) ed Egitto (vincitore Pool H).

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top