Volley, World League – Italia, prosegui il buon momento! L’Australia sbarca a Jesolo

Italia-Australia-volley-Giannelli.jpg

La Nazionale Italiana di volley maschile è pronta per tornare in campo. Questa sera (ore 20.30, diretta tv su RaiSport2), al PalaArrex di Jesolo, gli uomini di Berruto sfideranno l’Australia per gara1 del terzo weekend di World League. Già annunciato il tutto esaurito in laguna: previsti 5000 spettatori (inseriti anche degli spalti mobili) per il grande ritorno degli azzurri nella celebre località adriatica.

Travica e compagni sono reduci dalla bella vittoria in gara2 contro la Serbia e vogliono proseguire la loro striscia di successi per mettere così una seria ipoteca sulla conquista della qualificazione alle Final Six della manifestazione iridata itinerante.

Un doppio trionfo in questo lungo weekend (domenica si replica al PalaOlimpia di Verona) regalerebbe quasi certamente il biglietto aereo per il Maracanazinho di Rio de Janeiro, proprio quel palazzetto che tra un anno ospiterà le Olimpiadi 2016.

L’Australia viene invece da quattro sconfitte consecutive: due patite in Brasile, due in casa proprio contro l’Italia all’esordio.

 

All’andata l’Italia ha sofferto, faticando a carburare nel debutto di Adelaide. Pian piano, però, la squadra sta provando a ritrovare il bandolo della matassa e già contro la Serbia si sono viste delle cose interessanti. Questa sera sarà importante proprio per permettere ai ragazzi di migliorare l’intesa tra loro, per aumentare il tasso tecnico, per ritrovare gradualmente i fondamentali, per poter sbagliare e migliorarsi punto dopo punto. Sono proprio questi fattori positivi che ci siamo portati via da domenica scorsa e che saranno il fulcro dei prossimi due weekend: “stringere qualche bullone”, come ha dichiarato capitan Travica, per tornare lentamente l’Italia che siamo sempre stati abituati a vedere e che avevamo smarrito al Mondiale.

È vero, c’è pressione su questa Nazionale (da noi in primis, non lo neghiamo) ma è perché tutti ci credono e la reputano di assoluto spessore tecnico. C’è bisogno di migliorare il servizio, arma abbastanza deludente e imprecisa nei precedenti incontri; serve mantenere il muro sbalorditivo esibito nella seconda sfida agli slavi; è necessario vedere lo stesso carisma della rimonta contro i ragazzi di Grbic.

 

Sarà l’occasione per vedere nuovamente il modulo innovativo che ci ha portato al successo cinque giorni fa? Zaytsev in posto 4 e Vettori opposto? È proprio su questo quesito e su questo schema che ruota molto del futuro dell’Italia. Dragan Travica in cabina di regia, al centro Simone Anzani ed Emanuele Birarelli hanno confermato un’ottima intesa, inamovibile il libero Massimo Colaci come la qualità di banda di Pippo Lanza.

L’Australia, guidata da coach Santilli già di bronzo ai Mondiali con la Germania, si affiderà quasi completamente e sul buon gioco in attacco. Tecnicamente inferiori all’Italia, hanno già dimostrato di essere caricati sotto il profilo agonistico e di poterci mettere in difficoltà.

 

Articoli correlati:

World League – Italia sfida Australia: tutto il programma, orari e tv

World League – I convocati dell’Italia per la sfida all’Australia: tutto confermato

Lascia un commento

Top