Volley, Olimpiadi 2016 – L’Italia “perde” il torneo femminile. Per la qualificazione si gioca a…

Italia-Cina-Grand-Prix-2.jpg

La Federazione Europea del volley ha comunicato quali saranno le sedi dei gironi di qualificazione continentale per le Olimpiadi 2016.

Il torneo maschile si disputerà a Berlino (Germania) dal 5 al 10 gennaio 2016. Il torneo femminile si svolgerà ad Ankara (Turchia) dal 4 al 9 gennaio 2016.

Dunque l’Italia non è riuscita a strappare l’organizzazione della manifestazione riservata alle donne per la quale si era candidata e su cui Magri puntava molto.

 

A ogni torneo parteciperanno i Paesi organizzatori e le altre 7 migliori formazioni del ranking europeo, che si stilerà in maniera definitiva dopo gli Europei 2015 (entreranno anche i punti della World League, della European League e degli European Games di Baku).

Se alcune Nazioni europee dovessero staccare il pass già in Coppa del Mondo (Italia e Russia al maschile; Russia e Serbia al femminile), naturalmente non disputeranno questa competizione e subentreranno nona e/o decima. Al momento sarebbero queste le squadre partecipanti (in ordine di ranking).

MASCHILE: Russia, Italia, Serbia, Polonia, Bulgaria, Germania (Paese organizzatore), Francia, Finlandia.

FEMMINILE: Russia, Serbia, Italia, Turchia (Paese organizzatore), Germania, Paesi Bassi, Polonia, Belgio.

 

Solo le vincitrici dei due tornei staccheranno il pass per Rio 2016; seconde e terze classificate dovranno passare per il torneo di ripescaggio internazionale, tutte le altre saranno automaticamente eliminate.

Il torneo internazionale si disputerà a maggio 2016 contro 3 asiatiche, 1 nordamericana, 1 sudamericana, il Giappone Paese organizzatore (se non si qualificherà attraverso la Coppa del Mondo): le prime tre classificate voleranno alle Olimpiadi.

 

I ragazzi di Mauro Berruto avranno prima la chance della Coppa del Mondo che assegnerà due posti. Berlino per loro sarà la seconda possibilità.

Le ragazze di Marco Bonitta dovranno invece passare dalla calda Ankara, senza avere occasioni in precedenza, per continuare a sognare.

Lascia un commento

Top