Tuffi, Europei Rostock 2015: sincro da brivido per Benedetti e Rinaldi, ma è finale

Michele-Benedetti-Tommaso-Rinaldi-tuffi-foto-paolo-maria-sacchi-ag-visconti.jpg

ROSTOCK – Michele Benedetti e Tommaso Rinaldi sono in finale nel sincro 3 metri agli Europei 2015 di tuffi. Ma che brivido: l’eliminatoria a nove, con otto posti a disposizione, sembrava quasi una formalità per i due azzurri. Invece dopo la brutta gara individuale di ieri – entrambi subito fuori dai giochi – la coppia italiana non ha mostrato grandi progressi, confermando invece uno stato di forma precario. Del resto lo stesso Michele Benedetti lo aveva twittato ieri sera.

 

A quota 95.40 con due obbligatori buoni ma non esaltanti e quarti dopo un triplo e mezzo avanti da 71.61, gli azzurri sono incappati in un grave errore nell’avvitamento rovesciato che li ha condotti addirittura al nono posto, dietro a Spagna e Finlandia. Un doppio e mezzo ritornato da 72 punti è bastato per scavalcare i finnici e ottenere l’ottava piazza, ma anche la chiusura – 53.04 con il triplo e mezzo ritornato – non lascia ben sperare in vista della finale in programma alle 17.30 (in streaming, differita tv su RaiSport 1 alle 00.30).

Russia, Ucraina e Germania sono le favoritissime per il podio. La classifica dopo l’eliminatoria vede infatti Evgeny Kuznetsov e Ilya Zakharov in testa a quota 422.94, seguiti da Illya Kvasha e Oleksandr Gorshkovozov (418.50) e da Patrick Hausding e Stephan Feck (413.28).

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Paolo Maria Sacchi/Ag. Visconti

Lascia un commento

Top