Scherma, Giochi Europei Baku 2015: sciabola maschile in finale per l’oro. Spadiste e fiorettiste per il bronzo

Sciabola-maschile-Baku-2015-scherma-foto-bizzi-federscherma.jpg

Tre gare a squadre che possono ulteriormente aumentare il bottino azzurro. La scherma vive il suo penultimo giorno a Baku 2015 con la prima tranche dedicata ai quartetti: l’Italia è in finale nella sciabola maschile, mentre tirerà per il terzo posto con spada e fioretto femminile.

Luigi Miracco, Massimiliano Murolo, Alberto Pellegrini e Giovanni Repetti, dopo aver usufruito di un bye ai quarti di finale, hanno sconfitto 45-42 la forte Russia per ottenere l’accesso al match che metterà in palio l’oro alle 16.20 italiane. Avversario sarà la Romania di Tiberiu Dolniceanu, che proverà a rifarsi dopo l’oro mancato nell’individuale. Germania-Russia varrà invece il bronzo.

Alla ricerca del bronzo anche le spadiste e le fiorettiste, dalle quali onestamente ci si sarebbe potuto aspettare di più dopo il trionfo di due giorni fa con Alice Volpi oro e Valentina Cipriani terza. Fatale a quest’ultime la Francia (45-29), mentre Giulia Rizzi, Alberta Santuccio, Camilla Batini e Brenda Briasco si sono inchinate all’Estonia per 36-45. Le baltiche tireranno per l’oro contro la Romania, come da pronostico, mentre alle 12.30 le azzurre se la vedranno con la Russia per una medaglia. Nel fioretto invece, atto conclusivo tra transalpine e Russia e Italia (Volpi, Cipriani, Erba e Cini) che affronterà alle 14.10 la Polonia.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top