Scherma, Europei Montreux 2015: Italia regina d’Europa, ma non è tutto oro quel che luccica

scherma-di-francisca-errigo-europei-bizzi-federscherma.jpg

L’Italia della scherma conquista ancora una volta l’Europa, trionfando nel medagliere degli Europei. Rassegna continentale che ha dato in dote dieci medaglie alla squadra azzurra, che torna dalla Svizzera con alcune assolute certezze (Di Francisca, Fiamingo, ma non solo), ma anche con la delusione della spada maschile che probabilmente non parteciperà alla prova a squadre all’Olimpiade

Questa l’analisi arma per arma:

FIORETTO FEMMINILE: Elisa Di Francisca è ancora una volta la Regina degli Europei. L’Italia si conferma ancora una volta padrona di questa arma con la medaglia d’oro della jesina, il bronzo di Arianna Errigo e il primo posto del Dream Team a squadre. Forse è stato l’ultimo Europeo di Valentina Vezzali e la grande campionessa azzurra non ha brillato in questa rassegna sia individualmente e anche in finale con la squadra.

SPADA FEMMINILE: Rossella Fiamingo cercava la prima medaglia individuale agli Europei e la siciliana ha conquistato l’argento. Il modo migliore per preparare al meglio il Mondiale dove difende il titolo. Per Rossella è poi arrivato il bis con il bronzo della prova a squadre insieme a Francesca Quondamcarlo, Mara Navarria e Bianca Del Carretto, con le ultime due che hanno riscattato la brutta prestazione dell’individuale.

SCIABOLA FEMMINILE: Rossella Gregorio forse ripenserà tantissimo alla semifinale persa con la francese Lembach, perchè dopo aver eliminato ai quarti Olga Kharlan sognare la finale era legittimo. Arriva un bronzo che si aggiunge a quello dello scorso anno. Ad un passo dal podio ci è invece arrivata Irene Vecchi, fermata anche lei dalla Lembach all’ultima stoccata. Quarto posto nella prova a squadre con la delusione di una medaglia mancata e che era alla portata delle azzurre.

FIORETTO MASCHILE: Dal trionfo dell’individuale al tonfo della prova a squadre. Dalla tripletta Cassarà, Garozzo, Luperi al quinto posto del quartetto azzurro. Dopo una prima giornata meravigliosa, arriva la debacle che non ti aspetti, con la netta sconfitta ai quarti con la Gran Bretagna. Speriamo sia solo un passaggio a vuoto in vista dei Mondiali.

SPADA MASCHILE: Per la squadra di spada maschile le Olimpiadi sono davvero lontanissime in questo momento. Nell’individuale Garozzo e Pizzo sono arrivati agli ottavi, ma il disastro è arrivato nella prova a squadre con l’Italia subito eliminata dalla Rep.Ceca e poi sconfitta anche da Germania ed Israele, chiudendo addirittura al dodicesimo posto. Serve una reazione ai Mondiali per non salutare definitivamente il sogno olimpico.

SCIABOLA MASCHILE: L’ultima medaglia azzurra di questo Europeo arriva proprio da questa arma. Dopo l’individuale, Montano e compagni cercavano un pronto riscatto ed è arrivato un bel argento. A differenza della passata stagione questa volta l’ultima stoccata è stata fatale agli azzurri.
Prosegue senza esclusione di colpi la corsa ai due posti per Rio, con Montano ed Occhiuzzi favoriti, ma Berrè e Curatoli ci credono ancora.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

twitter Andre_Ziglio

Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top