Pallanuoto, Super Final World League 2015: il Settebello a caccia dell’impresa con la Serbia

Pallanuoto-Settebello-generica-Renzo-Brico.jpg

Rotto il ghiaccio bene ieri sera con l’Australia, arrivano già le partite decisive per il Settebello in questa Super Final a Bergamo. Quella con la Serbia di stasera è una di queste: i ragazzi di Sandro Campagna affrontano i campioni in carica della World League e d’Europa, insomma, la squadra del momento. Importante sarà misurarsi ad alto livello come ha detto ieri a fine partita il ct siciliano.

La compagine guidata da Dejan Savic ieri si è sbarazzata degli Stati Uniti nel primo incontro della Pool B per 13-7, dominando per tre quarti di gara e soffrendo solamente negli ultimi minuti le avanzate americane. “La nostra squadra, a differenza degli Stati Uniti e dell’Italia, non sta puntando su un ricambio generazionale né sta cercando nuovi giocatori in vista delle prossime Olimpiadi. La preparazione del team per gli imminenti mondiali è sufficiente, ma puntiamo a migliorare ancora”. Le parole del ct serbo a fine gara. La rosa serba è di altissimo livello: Pijetlovic e Filipovic, campioni d’Europa con la Pro Recco, sono le punte di diamante che molti dei nostri ragazzi conoscono benissimo.

“Ci aspetta una partita complicata contro la Serbia, campione d’Europa, ma i ragazzi ieri sera hanno dimostrato di potersela giocare contro tutti”. Le dichiarazioni di Sandro Campagna per dare coraggio ai propri ragazzi. Crederci sempre, anche perché molti elementi della rosa azzurra, nonostante l’età media molto bassa, non hanno nulla da invidiare ai serbi. Appuntamento a stasera, ore 20, diretta Rai Sport 2.

PRESENTAZIONE SUPER FINAL, PROGRAMMA E ORARI

I CONVOCATI DI SANDRO CAMPAGNA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: Renzo Brico

 

Lascia un commento

Top